3 Esempi di Strategie di Marketing da Cui Prendere Esempio per Creare la Tua

Marc Thomas
Head of Growth a Powered By Search, Agenzia di Marketing specializzata nel mercato Saas B2B. Scrive sul suo blog articoli che parlano di marketing e growth.
Statistiche dell'articolo
  • Traffico mensile 52
Dati dal Content Explorer

Mostra quanti siti web stanno linkando a questo contenuto. Come regola generale, più sono i siti che ti linkano, più in alto ti posizionerai su Google.

Mostra la stima del traffico organico mensile di questo articolo in base ai dati di Ahrefs. Il traffico organico reale (come mostrato da Google Analytics) è solitamente maggiore di 3-5 volte.

Il numero di volte che questo articolo è stato condiviso su Twitter.

    Una strategia di marketing è un piano del business atto a raggiungere dei consumatori al fine di trasformarli in clienti.

    Esistono diverse opinioni su come creare una strategia di marketing, ma le componenti principali di cui dovresti essere a conoscenza sono:

    • La tua proposta di valore: Il modo in cui la tua offerta si relazione ai bisogni, le necessità ed i punti dolenti dei tuoi clienti.
    • I tuoi clienti obiettivo: Si tratta di comprendere chi sono le persone che vuoi conquistare con i prodotti o i servizi che la tua aziende propone. Talvolta le aziende hanno un solo profilo cliente, ma solitamente ne hanno diversi.
    • I tuoi messaggi principali: Quello che dirai ai tuoi clienti obiettivo per farli diventare tali.
    • I tuoi canali di marketing: Il modo in cui andrai a raggiungere il tuo pubblico obiettivo con il tuo messaggio principale. Alcuni esempi di canali sono la SEO, i social media, e l’email marketing.

    In questo articolo utilizzeremo queste componenti per analizzare le strategie di marketing di 3 diverse aziende impegnate in diversi settori, così da farti capire come tutto funziona a livello pratico.

    1. Method
    2. Perfect Keto
    3. Ahrefs

    Se sei mai stato nella corsia dedicata ai prodotti per la pulizia in un supermercato, con molta probabilità conoscerai Method. Quest’azienda con sede a Chicago è impegnata nella creazione di prodotti per la pulizia delle abitazioni dal 2001.

    Pensando ad un’azienda che produce spray per la pulizia, non ci si aspetterebbe nulla di particolare in termini di marketing, ma Method riesce invece a risaltare rispetto alla concorrenza per il suo approccio.

    Quali sono le proposte di valore di Method?

    La proposta di valore principale di Method è che si tratta di un brand che utilizza solo prodotti naturali.

    Al contrario di molti altri prodotti per la pulizia che utilizzano agenti chimici sintetici, la maggior parte degli ingredienti utilizzati da Method sono biodegradabili e di origine vegetale. Sono così certi della non tossicità dei loro prodotti, che durante una conferenza stampa il founder Eric Ryan ha bevuto il loro prodotto per la pulizia del water. Non provare a fare lo stesso anche te!

    Per completare l’approccio non convenzionale, Method ha anche investito parecchio nel creare dei flaconi davvero belli.

    Mentre altri brand hanno bottiglie dai colori che ricordano quelli di un ospedale come verde, giallo o blu (che rappresentano proprio la pulizia), le bottiglie Method sono un capolavoro artistico: multicolore, trasparenti e spesso disegnate in collaborazione con degli artisti.

    Sono riconoscibili a colpo d’occhio sugli scaffali, e aiutano a rinforzare l’idea di Method come brand i cui prodotti sono pieni di ingredienti naturali che non hanno bisogno di bottiglie opache in modo da nascondere il miscuglio contenuto.

    Chi sono i clienti obiettivo di Method?

    Praticamente chiunque abbia un water, un lavandino o un bagno in generale potrebbe essere cliente di Method, ma non chiunque abbia bisogno di pulire acquisterà per forza i loro prodotti. 

    Il gruppo di clienti più significante per Method è rappresentato da quella cerchia di persone che hanno a cuore l’ambiente.

    Questo gruppo di persone pone attenzione al modo in cui i flaconi sono fabbricati e degli effetti che gli ingredienti del prodotto hanno sul pianeta.

    I flaconi di Method sono infatti completamente riciclabili e sono fatti proprio da plastica riciclata. Le persone che compongono questo gruppo potrebbero essere dei genitori alla ricerca di prodotti non tossici.

    Qual è il messaggio principale di Method?

    Il messaggio principale di Method è che i prodotti per la pulizia non devono essere necessariamente pericolosi per l’ambiente o le persone. Cercano anche di comunicare che pulire non deve essere un processo noioso.

    Quest’ultimo è un messaggio più astratto, ma la loro ossessione con il design delle bottiglie e, come vedrai in un momento, il loro approccio ai social media è molto diretto e chiaro.

    Quali sono i canali di marketing utilizzati da Method?

    Il sito di Method ha pochi contenuti, ma se la cavano comunque bene nelle ricerche. Secondo il Site Explorer di Ahrefs, il loro sito per gli Stati Uniti ottiene più di 80 K visite al mese dai motori di ricerca.

    Sono posizionati #1 per molte parole chiave brand e altri termini con alti volumi di ricerca:

    Un’azienda che se la cava bene sui motori di ricerca e ha principalmente ricerche di tipo brand è sinonimo di alti livelli di brand awareness anche su altri canali.

    Le persone sono già a conoscenza di Method grazie ai loro sforzi in termini di marketing.

    Dove stanno concentrando la loro attenzione per ottenere questi risultati?

    Iniziamo con Instagram.

    Method ha un account su Instagram per ognuno dei Paesi principali all’interno dei quali vende, condividendo contenuti molto accattivanti a livello grafico.

    Il packaging di Method è un contenuto perfetto per un’audience di persone che scorre il feed alla ricerca di oggetti e composizioni piacevoli su cui mettere un ‘like’.

    Utilizzano estensivamente anche l’influencer marketing—a pagamento e guadagnato organicamente—utilizzando l’hashtag #methodaddict. Attualmente hanno quasi raggiunto 3k articoli che utilizzano tale hashtag.

    In aggiunta alla loro presenza su Instagram, Method genera molte recensioni da parte dei clienti su YouTube.

    Nonostante non tutte le recensioni siano positive, la loro presenza è un elemento di forza in termini di social proof che agisce sul marketing mix e che non è facile da gestire direttamente.

    D’altro canto, non sembra che Method abbia investito del tempo nel creare dei contenuti su YouTube in maniera diretta. Se effettui una ricerca, riuscirai comunque a trovare alcune produzioni realizzate per la TV, incluso il tormentone su I’m Gonna’ Be (500 Miles) di The Proclaimers.

    https://www.youtube.com/watch?v=ezAuS4AeO8s

    Perfect Keto è un ecommerce di tipo direct-to-consumer (DTC, diretto al consumatore) che vende snack e supplementi per le persone che seguono una dieta chetogenica. È stato fondato nel 2016 dal Dr. Anthony Gustin, un chiropratico con sede ad Austin, Texas. 

    Le dieta chetogenica (o keto, in breve) promette di far perdere peso, migliorare la salute in generale e addirittura prevenire alcune malattie. Come per le diete di simili tipologia, la keto è diventata molto popolare nel corso degli ultimi anni dopo essere stata adottata da celebrità come Halle Berry e le Kardashian.

    Al momento, il Keyword Explorer di Ahrefs stima una media di 114K ricerche per ‘snack keto’ ogni mese solo negli Stati Uniti.

    Quali sono le proposte di valore di Perfect Keto?

    Perfect Keto ha principalmente 3 proposte di valore:

    • Rende facile seguire una dieta keto: Non serve cucinare o preparare nulla.
    • Ingredienti semplici: Tutti gli snack sono senza glutine/cereali, soia, zuccheri aggiunti, ingredienti artificiali, filler o sostanze chimiche.
    • Sviluppato da dottori: Tutti ci fidiamo dei dottori, giusto?

    Chi sono i clienti obiettivo di Perfect Keto?

    I clienti di Perfect Keto sono tutte quelle persone già a conoscenza della dieta chetogenica e che cercano cose come ‘keto snack’—un termine di ricerca che porta circa 7.000 persone al mese sul loro sito.

    Dando uno sguardo al sito, è possibile notare che pubblicano principalmente guide di tipo educativo che funzionano un po’ come un pacchetto di marketing verso la dieta stessa. Questo ci fa capire che i loro clienti sono probabilmente piuttosto nuovi nel mondo della dieta chetogenica.

    Qual è il messaggio principale di Perfect Keto?

    Come detto anche per Method, visitare la homepage di un’azienda può fornire informazioni su che tipo di contenuti testuali o grafici questa cerca di enfatizzare.

    Anche la homepage di Perfect Keto segue questa regola.

    Ecco il messaggio principale:

    Esiste un modo corretto e uno sbagliato di seguire una dieta keto. Esiste un modo salutare e uno dannoso. Noi siamo quello salutare. Siamo l’unica azienda che approccia la dieta keto nel modo giusto. Senza schifezze.

    Questo messaggio viene veicolato in maniera ancora più forte grazie al fatto che si tratti di un medico dalla carnagione così perfetta e salutare.

    Quali sono i canali di marketing utilizzati da Perfect Keto?

    Il canale più importante per l’azienda è quello content marketing distribuito tramite SEO—il loro sito ha una serie completa di risorse, articoli, podcast, ricette, guide alla dieta keto ma anche ai loro prodotti. 

    Un veloce sguardo alla lista dei termini per cui si posizionano ci mostra che la loro strategia di content marketing è basata fortemente proprio sulle parole chiave. Si posizionano molto in alto per termini che il loro pubblico ideale cerca, come ‘keto snacks’ e ‘salsa per pizza keto’.

    Dati presi dal Site Explorer di Ahrefs

    Il risultato è un sito che ottiene quasi 200K visite al mese dalla ricerca organica—la maggior parte del quale va verso guide e articoli del loro blog.

    Dati dal Site Explorer di Ahrefs

    Perfect Keto ha anche annunci attivi su Google, Facebook e Instagram, e il nostro Site Explorer stima che spendano circa $18 K in traffico a pagamento da Google ogni mese.

    I loro annunci fanno leva principalmente su parole chiave brand, come ‘Perfect Keto’.

    Su Facebook e Instagram fanno girare campagne di retargeting come quella qui sotto, che hanno come obiettivo le persone che hanno visto specifici prodotti sul loro sito.

    Nota a margine.
    Sappiamo che questi sono annunci di retargeting in quanto all’interno del loro copy contengono la solita frase ‘hai dimenticato qualcosa?’—una tattica davvero molto utilizzata per fare il retargeting sulle persone che hanno messo dei prodotti nel loro carrello senza acquistare.

    Infine, diamo uno sguardo alla strategia di marketing di Ahrefs. 

    Nel caso in cui tu non lo conoscessi, Ahrefs è un set di strumenti per la SEO, leader nel suo settore. Aiuta con la ricerca di parole chiave, il link building, e molti altri aspetti legati alla SEO.

    Quali sono le proposte di valore di Ahrefs?

    Per prima cosa, i dati utilizzati da Ahrefs all’interno dei suoi strumenti non sono secondi a nessuno.

    Il crawler di Ahrefs è il secondo crawler più attivo al mondo (solamente quello di Google è più attivo). Ogni minuto, effettua la scansione di 5 milioni di pagine, e l’azienda ha accesso ad un database di 11,6 miliardi di parole chiave. 

    La seconda proposta di valore di Ahrefs sono i suoi report, piuttosto unici.

    Per fare un esempio, Ahrefs è l’unico strumento che mostra sia i volumi di ricerca che i dati relativi ai click.

    Nello screenshot qui sotto, puoi vedere i dati del Keyword Explorer per la parola chiave ‘giochi pc economici’. Esistono 45 K ricerche mensili per quel termine, ma sono 56 K i clic sui risultati.

    Da questo, possiamo capire che le persone conducono molta ricerca attorno a questo termine, e con molta probabilità fanno click su più di una pagina prima di terminare la navigazione.

    D’altro canto, possiamo vedere che solo il 27% delle ricerche per ‘altezza jake gyllenhaal’ risulta in un clic.

    Questo in quanto Google mostra subito una risposta per tale ricerca, non rendendo necessario esplorare il resto dei risultati di ricerca.

    Ecco più informazioni su come Ahrefs se la cava nei confronti degli altri strumenti.

    Chi sono i clienti obiettivo di Ahrefs?

    Professionisti della SEO, marketer di affiliazione, imprenditori, multinazionali, blogger—chiunque abbia un sito e voglia migliorare le prestazioni dei propri sforzi SEO.

    Qual è il messaggio principale di Ahrefs?

    Con Ahrefs, non hai bisogno di essere un esperto SEO per posizionarti meglio e ottenere più traffico.

    Si tratta del messaggio principale, ed è perfino in cima all’homepage.

    Questo si percepisce anche dai contenuti pubblicati. Ad esempio, questo articolo su come usare le previsioni basate su dati per la SEO è indirizzato agli esperti. Ma anche se sei un principiante con la SEO, sarai comunque in grado di comprendere questo video:

    https://www.youtube.com/watch?v=FUYAe5ROeP0

    Ahrefs è ossessionata con la sua missione di rendere la SEO meno scoraggiante e più semplice da comprendere da parte di chiunque abbia un sito web.

    Quali sono i canali di marketing utilizzati da Ahrefs?

    Dato che Ahrefs è un insieme di strumenti per aiutarti a posizionarti meglio con il tuo sito ottenendo più traffico organico, ha quindi molto senso che la strategia di marketing sia principalmente basata sulla SEO.

    Dopo tutto, cosa porta più traffico dai motori di ricerca? Contenuti unici, interessanti e utili.

    Ahrefs ha 3 principali modi di proporre i suoi contenuti.

    Primo fra tutti, è il blog, all’interno del quale sono inseriti articoli che ruotano attorno a specifiche parole chiave che gli utenti ricercano. Attualmente ottiene circa 400.000 visite al mese da ricerche organiche.

    Al secondo posto troviamo il canale YouTube, dove sono pubblicati video approfonditi sulla SEO e altre tematiche correlate al marketing. Attualmente gli iscritti sono 200 K e le visualizzazioni sono oltre 9 M.

    Come terzo formato troviamo i corsi come Fare Blog per il Business eMarketing con Ahrefs, che aiutano i clienti ad ottenere migliori risultati dal loro lavoro attraverso Ahrefs.

    L’obiettivo di tutti i loro contenuti, è quello di aiutare le persone a risolvere i problemi più comuni legati alla SEO e al marketing—spesso facendo uso proprio di Ahrefs.

    Conclusioni

    Le strategie di marketing non devono essere necessariamente complicate. Concentrati sul valore del tuo prodotto o dei tuoi servizi, identifica il tuo pubblico di potenziali clienti, allinea a loro il tuo messaggio e poi utilizza i canali di marketing per veicolarlo efficacemente.

    La parte più difficile: trasformare la tua strategia in azione.

    Cosa farai oggi per portanti in avanti con la tua strategia di marketing?

    Fammelo sapere su Twitter.

    Tradotto da Matteo Ginnetti, Consulente Digital Marketing.

    • Traffico mensile 52
    Dati dal Content Explorer