New here? Visit our beginner’s guide to SEO.

Come Trovare Influencer nella Tua Nicchia (in 6 Semplici Mosse)

Avatar
Creativo data-driven, amante del tè, nerd delle parole, e proprietario di BrettGFriedman.com, l’indirizzo online che chiamo casa.
    Stai cercando degli influencer per promuovere i tuoi prodotti? Sei nel posto giusto.

    Costruire il tuo impero sui social può richiedere diversi anni, mentre gli influencer hanno già l’attenzione e la fiducia del tuo pubblico di riferimento.

    Tutto quello che devi fare è pagarli per fargli mostrare i tuoi prodotti o servizi.

    In questo articolo, imparerai come trovare e scegliere i giusti influencer per la tua azienda in 6 semplici passi.

    Ma prima, ti starai probabilmente chiedendo…

    Gli influencer hanno tre diverse qualità:

    • Sono riconosciuti come esperti in una determinata nicchia
    • Hanno un pubblico attivo e di buone dimensioni
    • Sono abili nell’interagire e influenzare il loro pubblico

    Se Ahrefs dovesse pagare qualcuno per cercare di allargare il proprio pubblico, una buona scelta sarebbe un esperto SEO come Brian Dean.

    Ma ecco il punto: nonostante Brian sia chiaramente un influencer, non puoi pagarlo al fine di influenzare i suoi follower.

    Le persone come Brian Dean richiedono molto più che un compenso economico per parlare del tuo prodotto. Richiedono un buon prodotto. Quindi, anche se si tratterebbe di un ottimo influencer per Ahrefs, non è un buon candidato per una campagna di influencer marketing.

    Ma ci sono centinaia o migliaia di influencer in praticamente qualunque nicchia…

    Esistono molti diversi influencer, e trovare quelli giusti per il tuo prodotto può essere una bella sfida. Ma non temere! E’ più semplice di quello che sembra. Se conosci bene il tuo prodotto e hai una buona pianificazione del tuo budget, la strada è tutta in discesa.

    Ecco un buon processo per trovare gli influencer:

    1. Pensa al tuo budget
    2. Trova gli influencer
    3. Scopri su quali piattaforme sono attivi
    4. Analizza le piattaforme alla ricerca di altri influencer
    5. Scegli i migliori influencer
    6. Proponi la tua offerta

    Passo 1.Pensa al tuo budget

    Probabilmente hai già un’idea di quello che questo esperimento ti costerà in termini economici. Potrebbe trattarsi di migliaia di dollari, o forse anche un milione. Entrambe le strade vanno bene, ma tieni a mente che la cifra che sei disposto a spendere determinerà il tipo di influencer che devi ricercare.

    Esistono moltissimi tipi di influencer; dai cosiddetti micro-influencer fino alle vere e proprie celebrità. Da parte dei nostri designer qui a Ahrefs, e Mark Schaffer di Marketing Rebellion, ecco le varie tipologie:

    E’ difficile delineare quanto ogni influencer chieda in termini economici per ognuna delle categorie viste sopra, ma è sufficiente dire che i costi salgono man mano che il pubblico diventa più grande. I prezzi variano anche in base alla piattaforma social, il livello di interazione del pubblico e la loro propensione all’acquisto (come percepito dagli influencer stessi).

    Quindi, se un tweet da parte di un nano-influencer potrebbe costarti $2, un articolo sul blog di una celebrità potrebbe costarti $60M. Se stai leggendo questo articolo, le tue necessità sono probabilmente nel mezzo.

    Fatti un’idea più o meno precisa del tuo budget e inizia poi a ricercare…

    Passo 2. Trova gli influencer

    Poniamo caso che tu abbia un budget di qualche milione da spendere e voglia trovare delle vere celebrità. Esiste solo un modo per ingaggiarli, ed è contattarli direttamente. Avrai bisogno di una directory di talent scout per trovare le persone che a loro volta conoscono le persone giuste. 

    Se scegli di percorrere la strada delle celebrità, è importante che queste siano esperte nel tuo settore (o uno strettamente correlato) e che accettino pagamenti per influenzare in maniera efficace!

    Kim Kardashian è un’influencer molto conosciuta. Ma per Ahrefs, non avrebbe senso. Il suo pubblico è quasi certamente non interessato alla SEO.

    Detto questo, qualcuno come Tim Ferriss dovrebbe funzionare. Nonostante non sia un fanatico della SEO, è un esperto di digital marketing riconosciuto, e questo si avvicina a quello che vogliamo. Il suo pubblico è pieno zeppo di marketer e imprenditori che potrebbero beneficiare da Ahrefs.

    Ma cosa puoi fare se non conosci delle celebrità nella tua nicchia o hai solo abbastanza budget per influencer macro/micro/nano?

    Crea un foglio di calcolo come questo per tracciare le tue ricerche ed inizia a esplorare.

    E’ arrivata l’ora di sporcarsi un po’ le mani.

    a) Cerca che le persone che hanno scritto e parlato della tua tematica

    Se qualcuno ha scritto estensivamente riguardo argomenti vicini al tuo settore, ci sono probabilità che abbia dei follower. 

    Puoi trovare queste persone grazie al Content Explorer, un database di circa ~7 miliardi di pagine. 

    Ecco come:

    1. Apri il Content Explorer
    2. Inserisci un argomento per te pertinente
    3. Cambia la modalità di ricerca da “Ovunque” a “Nel titolo” per affinare la qualità dei risultati
    4. Premi cerca
    5. Vai nella scheda chiamata “Autori”

    Qui puoi vedere i nomi delle persone che hanno scritto riguardo lo specifico argomento che hai scelto, quanti loro articoli abbiamo nel nostro database e, per alcuni, quanti follower hanno su twitter.

    Dai uno sguardo agli autori che parlano in maniera più specifica dell’argomento al quale sei interessato. Il nostro Joshua Hardwick ha un conteggio totale di ben 14 pagine contenenti “link building” all’interno del titolo. Le probabilità che sia un esperto del tema sono piuttosto alte. E con oltre 6k follower solo su Twitter, probabilmente ha un pubblico piuttosto attivo.

    Aggiungilo quindi al tuo foglio di calcolo e inserisci il resto dei dati relativi ai suoi follower se riesci a identificarli. Fai lo stesso per tutti gli autori che potrebbero rientrare nel tuo budget e che rispecchiano tutti i criteri per essere ritenuti ‘influencer’.

    b) Cerca le persone che parlano dei tuoi concorrenti

    Le persone che parlano dei tuoi concorrenti hanno buone probabilità di parlare anche di te. E se non lo hanno ancora fatto, è un buon momento per fargli sapere della tua esistenza!

    All’interno del Content Explorer:

    1. Cambia la ricerca inserendo il tuo più acerrimo concorrente
    2. Modifica da “nel titolo” a “nel contenuto” 
    3. Analizza a fondo la scheda chiamata “Autori”

    Analizza nuovamente la lista di autori, annota chiunque ti sembri in linea con i tuoi requisiti, e poi passa oltre.

    c) Analizza gli autori di importanti siti di settore

    Ogni settore ha delle pubblicazioni molto conosciute. All’interno di queste, ci sono dozzine di influencer, rappresentati dagli…autori.

    Se sai già quali sono queste pubblicazioni per il tuo settore, puoi identificare degli influencer facilmente scorrendo fra i vari articoli e analizzando i nomi degli autori.

    Se il tuo settore ad esempio è quello della SEO, potresti analizzare ahrefs.com/blog per identificare persone come Patrick Stox e Ilia Markov.

    La maggior parte degli autori ha una biografia sulla loro pagina, con link verso i diversi profili social. In questo modo puoi verificare rapidamente se abbiano o meno dei follower. Se li hanno, annotali nel tuo foglio di calcolo.

    Ad ogni modo, dato che questo processo è piuttosto laborioso, puoi velocizzare il tutto utilizzando nuovamente il Content Explorer. 

    1. Conduci una ricerca per site:pubblicazione.com
    2. Imposta il filtro su “Ovunque”
    3. Fai click sulla scheda “Autori”.

    Se non conosci i nomi della grandi pubblicazioni del tuo settore, puoi ancora una volta identificarle grazie al Content Explorer:

    1. Ricerca un argomento all’interno del Content Explorer 
    2. Imposta il filtro su “Nel titolo” 
    3. Analizza la scheda chiamata “Siti Web”

    Puoi poi ripetere il processo delineato sopra per ognuno dei siti identificati.

    Passo 3. Scopri su quali piattaforme sono attivi

    Il Content Explorer mostra in maniera nativa il numero di follower Twitter per molti autori.

    Per quelli che hanno un conteggio in linea con i tuoi requisiti, fai click sul numero presente sotto “Siti web” e dirigiti verso il loro sito personale. Se hanno una qualsiasi presenza online, dovresti trovare senza difficoltà i link ai loro profili social.

    Se attuiamo questo processo su Andrew Dennis ad esempio, possiamo vedere un po’ di siti web:

    Dato che ha pubblicato la maggior parte dei contenuti su pageonepower.com, molto probabilmente si tratta del suo sito personale. Facciamo quindi click sul numero presente nella colonna “Pagine totali” per vedere gli articoli scritti su quel sito.

    Se facciamo poi click su uno di questi articoli e analizziamo le informazioni presenti nel riquadro autore, possiamo trovare i link verso i suoi profili social.

    Man mano che attui questo processo, inizierai a scoprire quali sono le piattaforme dove gli influencer del tuo settore sono maggiormente attivi. Questo è importante per il prossimo passo, dove cercheremo di scalare la caccia al tesoro.

    Passo 4. Analizza le piattaforme alla ricerca di altri influencer

    Ora che conosci le piattaforme più utilizzate nella tua nicchia, dovresti avere una buona idea di dove la tua audience tende ad aggregarsi online.

    Dato che gli influencer SEO sono più popolari su Twitter, ha senso sostenere che anche il pubblico SEO sia particolarmente attivo su Twitter. Per trovare più influencer quindi, sposteremo la nostra ricerca proprio verso Twitter.

    Il tuo pubblico potrebbe trovarsi su altre piattaforme. Per fortuna, ogni social media ha degli strumenti di terze parti che consentono di identificare gli influencer.

    1. Trovare influencer su YouTube
    2. Trovare influencer su Twitter
    3. Trovare influencer su Instagram
    4. Trovare influencer su TikTok
    5. Trovare influencer su Pinterest, Facebook, Snapchat, and Twitch

    Come trovare influencer su YouTube

    Se stai cercando dei video-influencer, Influenex aggiunge ai canali e ai video YouTube il conteggio degli iscritti, la media delle visualizzazioni video, i livelli di interazione, la durata dei video, a la data dell’ultimo caricamento. Hanno anche una metrica proprietaria chiamata “Influenex Score” che fornisce una rapida idea del potenziale ROI ottenibile contattando quell’influencer.

    Iscriviti per una prova gratuita per accedere a tutte le caratteristiche (Spoiler: la prova gratuita è infinita).

    Puoi anche utilizzare il loro sistema di ricerca per trovare persone che parlano di uno specifico argomento, azienda e concorrenti, come abbiamo fatto prima per i siti web.

    Sai che funziona bene quando Brian Dean è al primo posto!

    Come trovare influencer su Twitter

    Followerwonk è un piccolo motore di ricerca per gli account Twitter. Inserisci una parola chiave nella barra di ricerca per identificare profili che combaciano con i tuoi requisiti in termini di numero di follower, frequenza dei tweet, età dell’account, e “Social Authority”, la metrica proprietaria di Followerwonk. 

    L’account gratuito di Followerwonk permette di coprire fino a 5000 risultati, che dovrebbero essere abbastanza per la maggior parte delle persone. Per risultati illimitati, le fasce di prezzo vanno dai $23 ai $79 al mese. 

    PRO TIP

    Puoi anche utilizzare la sezione “Chi ha twittato” all’interno del Content Explorer per trovare più influencer. 

    1. Torna nuovamente sul Content Explorer
    2. Cerca un qualcosa di specifico e relativo al tuo prodotto
    3. Ordina i risultati per “Condivisioni su Twitter”
    4. Clicca su Dettagli, a destra della pagina alla quale sei interessato
    5. Vai nella scheda chiamata “Chi ha twittato”

    Questo mostra una lista di persone, ordinate in base alla loro popolarità, che hanno twittato un articolo che parla in modo specifico del tuo prodotto. Aggiungile al tuo foglio di calcolo!

    Come trovare influencer su Instagram

    Heepsy è un motore di ricerca con filtri avanzati che permette di identificare influencer su Instagram e YouTube). Devi creare un account anche per questo strumento, ma la specificità dei risultati non te ne farà pentire. Oltre ai soliti filtri (interazioni, follower, luogo, lingua), puoi filtrare anche in base alla presenza di informazioni di contatto, stima dei costi, e un grande ammontare di attributi relativi al pubblico come età, sesso, interessi e addirittura autenticità.

    Avrai notato come i risultati sono limitati a 2–12 per ogni ricerca compiuta, e puoi fare un massimo di 5–10 ricerche giornaliere con la prova gratuita. I prezzi variano da $49 a $269 al mese. Questo non è un problema, in quanto anche il prossimo strumento funziona per Instagram.…

    Come trovare influencer su TikTok

    InBeat è uno dei primi database che pone particolare attenzione sui TikTokers. Include filtri standard (interazioni, follower, luogo, lingua) e altri più interessanti e particolari. InBeat permette infatti di utilizzare gli operatori AND/OR, ricercare del testo specifico all’interno degli username, biografie e articoli (come Ahrefs), oltre a consentire di effettuare anche ricerche per parola chiave, hashtag, menzioni e username.

    Come Heepsy, InBeat richiede di fare un upgrade per mostrare i risultati oltre un certo numero di influencer. I prezzi vanno dai $35 ai $400 al mese.

    Come trovare influencer su Pinterest, Facebook, Snapchat, and Twitch

    Se il tuo pubblico si trova solo su Pinterest, Facebook e/o Snapchat non preoccuparti.

    Esistono dei motori di ricerca multipiattaforma che permettono di ricercare anche su questi social. Tendono però a richiedere pagamenti anticipati, iscrizioni e chiamate commerciali, ma fanno il loro lavoro.

    Influence.co

    Influence.co aggrega i dati totali dei vari pubblici, assegnando alla maggior parte di essi anche un comodo “prezzo a partire da”.

    Piattaforme: Facebook, Pinterest, Snapchat, Instagram, YouTube, Twitter e blog. 

    Costo: 6 mesi per $3600. 12 mesi per $5700.

    Iscrizione richiesta: Si

    Chiamata commerciale richiesta: No

    Scrunch

    Scrunch include delle stime per i costi di ogni articolo, la reach totale e include tag e argomenti per cui ogni influencer è conosciuto se si effettua l’upgrade alla versione premium.

    Piattaforme: Facebook, Instagram, YouTube, Twitter, TikTok.

    Costo: $199-$299/mese.

    Iscrizione richiesta: Si

    Chiamata commerciale richiesta: No

    Brand24

    Brand24 è una piattaforma di social listening che fornisce analisi riguardo al sentimento degli utenti, alert email e un punteggio proprietario chiamato Influencer Score.

    Piattaforme: Facebook, Instagram, YouTube, Twitter, Podcast, e Siti Web (Blog, Forum, News, e Siti grazie a filtri separati.)

    Costo: diverse fasce da $49/mese, $99/mese, e $199/mese.

    Iscrizione richiesta: Si

    Chiamata commerciale richiesta: No

    Hype Auditor

    Hype Auditor è un software all-in-one con una funzione piuttosto rara che permette di valutare la legittimità del pubblico di un influencer.

    Piattaforme: Instagram, YouTube, TikTok.

    Costo: $299/mo.

    Iscrizione richiesta: Si

    Chiamata commerciale richiesta: No

    Hypr Brands

    Hypr Brands è un altro database freemium di influencer con filtri avanzati per il pubblico, come il reddito familiare.

    Piattaforme: Facebook, Pinterest, Instagram, YouTube, Twitter.

    Costo: Preventivi su misura.

    Iscrizione richiesta: Si

    Chiamata commerciale richiesta: No

    Grin

    Grin è stato eletto da G2 come il miglior strumento SaaS di Influencer Marketing per l’Inverno 2021.

    Piattaforme: Twitch, Facebook, Instagram, YouTube, Twitter, TikTok.

    Iscrizione richiesta: Si

    Chiamata commerciale richiesta: Si

    Open Influence

    Open Influence è sia un software che un servizio che collabora con le aziende del Fortune 500 su diversi settori.

    Piattaforme: LinkedIn, Twitch, WeChat, Weibo, Facebook, Pinterest, Snapchat, Instagram, YouTube, Twitter, TikTok, Blogger.

    Iscrizione richiesta: Si

    Chiamata commerciale richiesta: Si

    Upfluence

    Upfluence è allo stesso tempo uno strumento per inviare proposte e un database ben conosciuto, basato sull’intelligenza artificiale e incentrato sul ROI.

    Piattaforme: WordPress, Twitch, Facebook, Pinterest, Instagram, YouTube, Twitter, TikTok.

    Iscrizione richiesta: Si

    Chiamata commerciale richiesta: Si

    Intellifluence

    Intellifluence è una soluzione tutto-in-uno meno conosciuta con influencer provenienti da piattaforme piuttosto rare.

    Piattaforme: Reddit, SoundCloud, Podcast, Amazon Recensioni, iOS e Android Recensioni, Twitch, LinkedIn, Facebook, Pinterest, Instagram, YouTube, Twitter, TikTok.

    Iscrizione richiesta: Si

    Chiamata commerciale richiesta: Si

    Sideqik

    Sideqik è uno strumento di scoperta con tantissimi filtri e una funzione lookalike per gli influencer.

    Piattaforme: Tumblr, Twitch, Facebook, Pinterest, Snapchat, Instagram, YouTube, Twitter, TikTok, Blog.

    Iscrizione richiesta: Si

    Chiamata commerciale richiesta: Si

    Se in qualche modo nessuna di queste piattaforme ha quello di cui hai bisogno, o il tuo budget è troppo tirato per permettertene una, puoi sempre utilizzare le funzioni di ricerca native delle varie piattaforme.

    In ogni caso, una volta che hai una buona lista, quello che devi fare è scegliere i giusti influencer da contattare.

    Passo 5. Scegli i migliori influencer

    Seguendo l’istinto, potresti essere attratto dalle persone più popolari della tua lista, ovvero quelle con più follower. Ma tieni a mente che quello che conta davvero è il Ritorno sull’Investimento (ROI), non la grandezza del pubblico.

    Detto questo, è complicato calcolare il ritorno quando non sei certo di quale sarà il costo e quanto riuscirai a ottenere in ritorno. In più il margine del tuo prodotto, il mercato totale disponibile (o TAM) e tutte le altre metriche del caso, giocano un ruolo su quello che sarà il valore del tuo esperimento di influencer marketing.

    Per Ahrefs, la formula per calcolare il ROI dagli influencer è una cosa del genere:

    ROI Stimato =

    (Dimensione del Pubblico x Stima del Tasso di Conversione x LTV) — (Costo Marginale + ‘Costo Influencer’ + ‘Costo del Prodotto Gratuito’)

    Ad esempio, poniamo caso che vogliamo ingaggiare lo stesso Tim Ferriss. Fra tutte le piattaforme, ha ben 31.274.845 follower. Dato che il pubblico principale di Ahrefs è su Twitter, potremmo ipoteticamente chiedergli di pubblicare un articolo su Twitter che parli di Ahrefs.

    Tim ha 1,7 milioni di follower su Twitter. Tim è un genio del marketing ma, per tenerci stretti, supponiamo che il suo tweet converta lo 0,01% di follower. Questo equivale a 170 utenti.

    Ora, dobbiamo prendere il considerazione il lifetime value (o LTV) di un cliente tipico di Ahrefs. Per rendere i conti semplici, ipotizziamo che sia un valore di $1000.

    Sommario dell’Equazione Pt. 1

    Dimensione del Pubblico=1.700.000

    Tasso di Conversione Stimato = 0,01%

    LTV = $1.000

    Nota a margine.
    1 Tecnicamente, dovresti utilizzare le impression e non i follower. Puoi farlo moltiplicando l’engagement rate medio per il numero medio aggiuntivo di impression per engagement e aggiungere il numero che ottieni a quello dei follower. Non lo facciamo nel nostro esempio per rendere le cose più semplici. 

    Questi tre numeri combinati determinano il fatturato che dovresti aspettarti dall’operazione.

    Fatturato Stimato=  1.700.000 x 0,0001 x $1.000 = $170.000

    Ora bisogna togliere i costi.

    I costi marginali sono tutti i costi associati con la produzione del tuo prodotto o servizio. Per i prodotti fisici, devi includere cose come il packaging e i costi di produzione. Per i prodotti digitali devi includere cose come l’onboarding o i costi del server.

    Quindi, se ogni nuovo clienti costa $100, e Tim ce ne porta 170, ci troviamo con 17.000$ di costi.

    Tim riceve inoltre un mese gratuito su Ahrefs, in modo che possa assicurarsi che si tratti di un prodotto che vale la pena condividere con il suo pubblico. Altri $99.

    Poniamo caso che il ‘costo di influencer’ di Tim sia $25.000.

    In aggiunta, Ahrefs dovrebbe utilizzare una piattaforma o una directory di talent scout per entrare in contatto con Mr. Ferriss. Poniamo caso che siano altri $12.500.

    Sommario dell’Equazione Pt. 1

    Costi Marginali = $1.700

    Costo del Prodotto Gratuito = $99

    Costo Influencer = $25.000

    Costo della Piattaforma o del Talent Scout = $12.500

    Totale dei Costi = $17.000 + $99 + $25.000 + $12.500 = $54.599

    Il calcolo finale sarebbe quindi qualcosa del genere:

    ROI Stimato= Fatturato Stimato — Totale dei Costi

    ROI Stimato = $170.000 — $54.599 = $115.401

    Chiaramente, Tim Ferriss è qualcuno che vale la pena pagare. Nota che i risultati varieranno in base al tipo di prodotto e all’influencer. Tim Ferriss è probabilmente il migliore di tutti se si tratta di influencer.

    Passo 6. Proponi la tua offerta

    Una volta che hai identificato il potenziale influencer che vale la pena pagare, devi provare ad ingaggiarlo. Questo potrebbe essere più difficile di quello che pensi, e molti influencer rifiuteranno la tua proposta, o addirittura ti ignoreranno.

    Questo è il motivo per cui è assolutamente necessario contattarne più di uno nello stesso momento. Dopo aver calcolato il ROI per tutti gli influencer che hai sulla lista, scegline una manciata e contattali tutti.

    Se alcuni rispondono, metti a confronto la loro offerta. Se nessuno risponde, contatta il gruppo successivo. 

    Ma dobbiamo assicurarci che tu ottenga delle risposte. Quindi, una volta che hai la lista pronta, è giunta l’ora di contattarli…

    Fare Outreach (ovvero contattare qualcuno), è un’arte. Per fortuna, la maggior parte dei consigli ruota attorno al “Cosa c’è in ballo per me?”, in favore del tuo obiettivo. Quando contatti un influencer, stai offrendo loro soldi e un prodotto gratuito. Tendono ad essere due cose ben apprezzate. E se hai seguito tutti i consigli pervasivi del punto #4 (ovvero che il tuo influencer accetti soldi per persuadere gli altri), la transazione dovrebbe andare a buon fine.

    Tenendo tutto questo a mente, Tim Soulo, il CMO di Ahrefs, ha testato nel tempo i consigli sempreverdi sull’outreach a freddo.

    E uno dei migliori scrittori di Ahrefs, Si Quan Ong, ha condiviso preziosissimi consigli su come contattare gli influencer con delle proposte.

    Come Tim e Si Quan, invece di darti uno schema, voglio offrirti dei consigli: sii onesto. Ricerca i tuoi influencer, relazionati con loro, e offri loro un valido motivo per piacergli abbastanza da voler lavorare con te. 

    Parlando di persone come te, la migliore strategia è quella di trovare qualcuno che conosca già il tuo brand e dagli una spintarella.

    Puoi farlo con Ahrefs Alerts.

    1. Vai su Ahrefs Alerts.
    2. Clicca la scheda “Citazioni”
    3. Clicca su “+ Aggiungi notifica”
    4. Inserisci il nome del tuo brand come Chiave di ricerca
    5. Aggiungi il tuo dominio a “Domini bloccati”
    6. Imposta l’intervallo desiderato (giornaliero o settimanale)
    7. Fai click su “Aggiungi”

    In questo modo imposti un avviso per il nome della tua azienda. Ogni giorno, settimana o mese a seconda di quello che hai scelto, riceverai un’email contenente tutte le referenze fatte all’interno degli articoli verso la tua azienda nel web.

    Gli articoli sono ordinati in base al Domain Rating e alle condivisioni social. Apri alcuni dei risultati in cima per vedere dove il tuo brand è stato menzionato. Se la citazione è positiva, aggiungila alla tua lista. Se invece è negativa, parla con l’autore della loro esperienza con il tuo prodotto. Otterrai del prezioso feedback e avrai l’opportunità di sistemare le cose.

    Conclusioni

    Alla fine, trovare gli influencer è semplice se hai i giusti strumenti, la conoscenza necessaria, ed un po’ di tempo.

    Ti abbiamo dato gli strumenti e la conoscenza necessaria, ma se non hai tempo, ci sono persone che possono fare tutto al posto tuo.

    Si chiamano agenzie. E sono qualcosa di magico.

    Ecco una lista di 100 che troverà gli influencer adatti per il tuo prodotto, ti metterà in contatto con loro, e gestirà al posto tuo tutta l’interazione.

    Assicurati solo di aggiungere i costi dell’agenzia quando calcoli il ROI!

    E se hai domande o mi hai scambiato per un influencer, puoi mandarmi un messaggio su Twitter.

    Tradotto da Matteo Ginnetti, Consulente Digital Marketing.