Come Avere Successo con la SEO Aziendale

Patrick Stox
Patrick Stox è Product Advisor, Technical SEO e Brand Ambassador di Ahrefs. E’ tra gli organizzatori di Raleigh SEO Meetup, Raleigh SEO Conference, Beer & SEO Meetup, Findability Conference, e moderatore di /r/TechSEO.
    La Seo Aziendale (Enterprise SEO) può essere definita dalla dimensione dell’azienda o del suo sito web, dalla complessità della tecnologia o del team, o dall’operatività globale. L’obiettivo è aumentare la visibilità di queste aziende nei risultati di ricerca organici.

    Come puoi sapere se la tua attività viene considerata impresa? Mi diverto a spiegare che puoi sapere si tratti di attività quando tutti parlano una nuova lingua fatta interamente di acronimi di 3 lettere (“Il SEO SME ha verificato il PLP?”), e ci sono gruppi di persone per ogni cosa.

    Se questo è il tipo di ambiente nel quale lavori, continua a leggere perché ti sto per condividere alcune informazioni utili dalla mia esperienza precedente (4 anni di lavoro all’interno di IBM, e molti anni di lavoro per altre aziende dal lato agenzia e consulenze) che ti potranno essere utili.

    Che tu stia lavorando all’interno di una azienda strutturata o sei in una agenzia al lavoro per alcuni clienti aziendali, ecco cosa devi sapere per avere successo nel mondo delle grandi aziende.

    Ottenere il riconoscimento

    Che tu stia lavorando all’interno o nell’agenzia, il tuo lavoro numero uno è la vendita. Se l’azienda non vede il valore della SEO, allora tutti i tuoi progetti perderanno risorse e priorità su qualsiasi cosa l’azienda considera di maggior importanza.

    Ciò che ho scoperto funzionare è creare un messaggio facile da ricordare, assieme alla semplificazione e alla ripetizione. Più facile è richiamare il significato dei tuoi progetti, maggiori possibilità hanno di essere eseguiti. Dovrai dire le stesse cose più e più e più volte a molte persone. E forse, le persone capiranno meglio la SEO, e probabilmente troverai i tuoi supporter che inizieranno a ripetere ciò che hai detto e supporteranno i tuoi progetti.

    Ho iniziato molte presentazioni con qualche semplice fatto e dato statistico che aiuta le persone a capire l’importanza della ricerca. Ecco alcuni esempi:

    • Tutti cercano tutto su Google. Le persone chiedono a Google domande che non avrebbero mai chiesto ad un’altra persona. Puoi usare questo argomento per ottenere la condivisione dei dati perché i tecnici SEO hanno accesso alle query di ricerca con strumenti come Keywords Explorer. Molte persone non sanno che tu hai i dati di ciò che le persone cercano!
    • L’89% delle ricerche B2B usano internet durante il processo di ricerca B2B. (Google). In altre parole, praticamente tutti.
    • In media, chi esegue ricerche B2B esegue 12 ricerche prima di entrare in contatto con il sito di un brand specifico. Il 71% inizia con una query generica, quindi iniziano prima con un prodotto, e non con te. (Google). Ognuna di queste query è una parte integrale del viaggio del cliente. E’ probabile che chi sta cercando un brand decida alla fine di acquistare da chi darà le informazioni di cui ha bisogno. Questi click possono essere punti di contatto del brand e ci sono possibilità che tu possa essere visto come leader nel tuo spazio. Dovrai essere lì ogni volta che qualcuno cerca qualcosa collegato ai tuoi prodotti.
    • Il 90,63% delle pagine non ricevono traffico organico da Google. (Ahrefs). La SEO è un lavoro difficile. Devi metterci impegno per avere una pagina di successo.
    • Mediamente la pagina in cima alla classifica è posizionata nei primi 10 risultati di ricerca per altre 1000 parole chiave rilevanti. (Ahrefs). Questo può aiutare a vendere l’idea che il contenuto dovrebbe trattare l’argomento in modo approfondito.

    Oltre a questo, mi piace anche includere alcune statistiche per l’azienda. Metriche come la percentuale di traffico dalla ricerca organica, il numero di conversioni, fatturato, o crescita Anno su Anno (YoY) possono aiutare a mostrare quanto la SEO è importante per l’azienda. E’ anche utile ricordare ai presenti che la SEO è un processo continuo perché molte persone lo vedono come un’attività singola.

    Di nuovo, il tuo messaggio deve rimanere appiccicato se vuoi che le persone si ricordino chi sei e perché dovrebbero tenere alla SEO.

    Risorse aziendali e pianificazione

    Le risorse non sono mai infinite. Questo è vero che tu sia parte di un team aziendale o sia di un’agenzia al lavoro per una grande azienda. Ci potranno essere grandi budget, ma c’è anche tantissimo da fare, e i team aziendali sono probabilmente già al limite delle loro risorse.

    Ci vorrà molto tempo per portare le cose a termine, e non starai quasi mai lavorando alle ultime mode della SEO. Per la maggior parte, se farai bene le basi a livello aziendale, sarai già migliore della media. Noia = €€€ quando si parla di SEO aziendale.

    Dovrai fare molta più pianificazione di risorse e progetti. Avrai piani annuali o forse trimestrali per allinearti agli obiettivi dell’organizzazione. Mostra a loro come la SEO aiuta a raggiungere i risultati aziendali, ed avrai più successo. Dovrai fare probabilmente delle previsioni SEO per sapere dove sarai tra 1 anno da adesso ed anche previsioni rispetto a dove sarai rispetto ai concorrenti.

    Per avere successo dovrai avere un mix di progetti. Alcuni potrebbero essere delle iniziative che riguardano l’organizzazione nel suo complesso o progetti di collaborazione con altri team, mentre altri potrebbero essere specifici per il tuo team o individuali. Potresti avere dei progetti con focus nelle prime pagine, sezioni individuali del sito, prodotti più venduti, o qualsiasi altra cosa. Parte del tuo lavoro è dare a tutto la priorità. Non puoi mettere tutto a fuoco perché se tutto è importante, niente lo è.

    Potresti vedere diversi metodi di assegnazione delle priorità che involvono calcoli come Potential Importance Ease (PIE). Mi piace usare una Matrice Impact Effort come quella sotto perché è maggiormente visuale. Tutto ciò che ha un alto impatto e richiede poco impegno è una scelta da fare, quindi dai precedenza a queste attività. Cose come rivendicare link per il tuo sito web o aggiungere link interni probabilmente faranno parte di questa descrizione. La creazione di contenuti è di solito un progetto a lungo termine. Cose meno importanti vanno nel tuo backlog per quando avrai più tempo, e i progetti dove non riesci a giustificare le risorse perché chiedono molto impegno e sono di basso impatto non partiranno probabilmente mai.

    Uno degli errori che molti tecnici SEO commettono in ambiente aziendale è rimanere coinvolti nel ‘pieno di lavoro’. Si, più sono le cose dove sei coinvolto, maggiori cose puoi raggiungere ed influenzare. Tuttavia, è facile poi ritrovarti in una posizione dove stai solamente spuntando le caselline e non fai strategia. Il risultato sono piccole soluzioni mentre continui ad avere macro problemi. Le grandi aziende sono di fatto tali per la loro scala, e questo riguarda anche come lavori tu. Devi focalizzarti su ciò che avrà il maggior impatto, che significa che tu non dovrai essere coinvolto in ogni passo o progetto.

    Dati e report

    La creazione dei report può essere una perdita di tempo colossale a livello aziendale, ma è un male necessario. Se non puoi dimostrare il valore del tuo lavoro e come contribuisce all’azienda, nessuno potrà vedere l’importanza della SEO. Dovrai probabilmente compilare dei report in PowerPoint, su dashboard, e forse anche su strumenti interni.

    La cosa principale da ricordare è di modificare il report per includere ciò che il tuo pubblico ritiene importante. Potresti avere i KPI della SEO che sono importanti per il tuo team, ma altri team saranno probabilmente attenti più alle conversioni e al fatturato. E’ probabile che più sali, più persone vorranno solamente un numero che dica loro come stanno andando le cose. Dovrai probabilmente anche modificare la frequenza di creazione dei report perché alcuni vorranno i report in tempo reale, ed altri forse solo report mensili, trimestrali, o annuali.

    I numeri possono essere memorabili ed aiutano a vendere le idee durante le presentazioni, ma dovrai focalizzarti di più nelle visualizzazioni che sono facili da capire quando si creano i report. Più facili sono da capire, maggiormente memorabili diventeranno. Per esempio, un veloce grafico a torta che mostra il traffico di brand vs. non-brand mostrerà probabilmente che molti visitatori organici provengono da termini del brand, e dovresti essere maggiormente concentrato nei termini non-brand.

    Dovrai anche dare un’occhiata con i team ai diversi strumenti e dati ai quali hai accesso. Devi ricordarti che probabilmente non conosceranno gli strumenti, le metriche, o i dati che hai, e potresti non sapere di quali dati hanno bisogno per prendere decisioni. Incontrati con loro e trova ciò di cui hanno bisogno. Alcune delle cose che i tecnici SEO considerano semplici, come i dati di parole chiave, possono essere molto utili per gli altri team ed aiutarli a prendere decisioni informate.

    La share of voice sarà utile agli esecutivi ed ai team di prodotto per fargli sapere la posizione nel mercato. I team di prodotto e sponsorizzate potrebbero voler vedere la distribuzione di ricerche organiche, a pagamento e no-click come mostriamo nel Keywords Explorer.

    1 keyword clicks 1

    Un consiglio finale per la creazione di report è di usare il successo delle iniziative di un gruppo per promuoverlo e svilupparlo a livello di tutta l’azienda. Racconta la storia di come lavori assieme al team, cosa è andato bene, le lezioni apprese, e come pensi cambierà il processo in futuro. Lo storytelling può fare molto nell’aiutare ad adottare un cambiamento. Puoi anche aiutarti rendendo gli altri i veri eroi; dai buoni feedback scritti e revisioni, e aumenterai la probabilità di collaborazione con te in futuro.

    Organizzazione

    Le organizzazioni nelle grandi aziende tendono ad essere complicate. Probabilmente avrai limitazioni da diversi management e molta complessità da imparare prima di poter fare progressi su dei progetti. Solamente trovare un metodo di lavoro con il giusto team e le persone giuste può prendere tempo, ed i team esterni potrebbero dipendere dai team interni per molte informazioni.

    L’organizzazione del tuo team

    I team della SEO possono e devono partecipare in diversi team marketing-organizzativi, Analytics, Prodotto, Sviluppo, Contenuti, Digital, ecc. Non penso di sia una risposta giusta o sbagliata di dive i tecnici SEO dovrebbero essere, e dipende molto dalla peculiare organizzazione dell’azienda. Non importa dove siedi, dovrai probabilmente lavorare con tutti questi team e forse altri. Dove siede il tuo team potrebbe cambiare nel tempo perché le aziende si riorganizzano o si fondono con altre aziende.

    Altri team

    Per ogni incarico che una agenzia SEO potrebbe essere responsabile, c’è quasi sicuramente un team che lo fa a livello aziendale. Lavorerai con team che non avevi mai sentito nominare come tassonomia/ontologia, e lavorerai con team che non avresti mai pensato come eventi, brand, o legale.

    In molti casi, dovrai lavorare con questi team su vari progetti, o per avere dei permessi che ti servono per avere successo. Dovrai ottenere la massima visibilità di ciò a cui si sta lavorando nell’azienda e assicurarti che questi team sappiano che tu esisti e ti coinvolgano quando necessario.

    Scoprirai che molti di questi team hanno meeting settimanali, orari di incontro, eventi di networking, ed anche ‘pranzi formativi’. Tutte queste occasioni sono ottimi modi per capire chi fa cosa e su cosa stanno lavorando. Dovrai avere tutte queste cose anche per la SEO. Ciambelle, pizza e birra ti aiuteranno ad incontrare persone, ma le componenti educative e lo scambio di informazioni ti aiuteranno a diventare indimenticabile.

    Ero sempre opportunistico nei miei approcci SEO e provavo a lavorare con i team quando erano pronti per entrare nei progetti. Se l’opportunità viene persa, ci vorrà un bel po’ prima che vogliano lavorare di nuovo con te.

    Esterni

    Avrai probabilmente una o diverse agenzie che lavorano con te su diverse cose. Il modo migliore in cui ho visto questi rapporti funzionare è mettere l’agenzia nei vuoti del tuo team. Potrebbe essere fare del lavoro più noioso, attività specifiche per le quali il tuo team non ha molta familiarità, o fornire solo risorse aggiuntive per permettere al tuo team di fare di più.

    Se sei un’agenzia, il mio miglior consiglio è di essere flessibile e fare ciò che ti chiedono in tempo. Il tuo lavoro è far fare bella figura alla persona o al team interno, fargli ottenere la promozione, e dare a loro risorse aggiuntive.

    Formazione ed evangelizzazione

    Più condividi con gli altri e li valuti positivamente, più facile sarà la tua vita nell’azienda di grandi dimensioni. Ricorda, hai scarsità di risorse, quindi insegna alle persone e trova i tuoi evangelisti che credono nella SEO ed aiutano a promuoverla. Ti aiuterà a scalare il tuo impatto.

    Tutte le attività che ho menzionato prima, come le riunioni settimanali, gli incontri in ufficio, gli eventi di networking, e i ‘pranzi formativi’ sono ottimi per l’insegnamento e l’evangelizzazione. Ma puoi anche fare insegnamenti a singoli team, di gruppo, workshop, e corsi interni che si focalizzano su strumenti e argomenti diversi. Cerca le opportunità per aggiungere una sessione ad un evento/workshop/formazione aziendale che altri team potrebbero svolgere.

    Ci saranno probabilmente degli eventi che riguardano il marketing, sviluppo, analytics o altre opportunità dove la SEO potrebbe essere un argomento rilevante. Potresti iniziare con una newsletter email con gli aggiornamenti della SEO aziendale e di settore che le persone potrebbero trovare utili. Ogni opportunità per mostrare la tua esperienza aiuterà il tuo progetto SEO ad avere successo.

    Una delle cose più interessanti nel lavorare nella SEO aziendale è avere una lista infinita di opportunità. Hai molta più libertà di scegliere cosa pensi sia importante e cosa avrà il maggior impatto. Molte aziende fanno partire progetti o team attorno ad alcuni principi chiave della SEO, contenuti, link, e SEO tecnica.

    Lavorare con i contenuti/asset

    C’è un malinteso che i siti web grandi e con alto DR possono posizionarsi per ogni parola chiave. La realtà è che molti siti web aziendali hanno molto del loro traffico globale da ricerche legate al brand, e potrebbero non posizionarsi bene per termini non legati al brand. Per esempio, apple.com ha un DR di 97, che lo rende uno dei siti web più forti del nostro indice. Molto del loro traffico deriva da termini legati al brand, e potresti essere sorpreso dal fatto che non sono posizionati per termini come “smartphone”. Infatti, secondo Site Explorer di Ahrefs, oltre 41 milioni di visite organiche dagli USA provengono da termini legati al brand. Si tratta di oltre la metà del loro traffico organico stimato per gli USA.

    2 apple branded keywords 1

    Non voglio dire che il traffico di brand non va bene perché non è vero. E’ di alta qualità e converte bene, e ci sono molte probabilmente molte opportunità non legate al brand per questi siti. Ma devono comunque mettersi al lavoro e fare le cose bene come tutti gli altri per avere successo.

    Per molte grandi aziende le vendite sono funnel lunghi. Eppure, molte aziende vogliono saltare la parte iniziale del funnel e di contenuto informativo per focalizzarsi di più nella parte bassa del funnel di traffico che converte. Nel fare questo, restringono il loro imbuto e danno ai loro concorrenti le opportunità per essere visti come esperti ed aiutare le persone. Allo stesso modo, molte aziende trascurano gli utenti dopo la vendita. Questo porta ad opportunità mancate di supporto e di vendita incrociata e in upsell.

    Ottimizzare contenuti esistenti

    Ti troverai probabilmente a dover gestire contenuto che è troppo orientato al brand, troppo orientato al prodotto, o anche troppo orientato alle parole chiave. Le persone vogliono posizionarsi per alcuni termini con le pagine che controllano che non sono allineate con l’intento di ricerca. Un buon esempio è qualcuno che desidera posizionare la propria pagina prodotto per un termine informativo.

    Ci sono delle volte in cui vorresti ottimizzare o anche creare contenuti per termini di brand, ma non dovrebbe essere la tua strategia ordinaria. O non dovresti “spruzzare qualche parola chiave” nelle pagine focalizzare nel brand o nel prodotto per provare a posizionarti per termini informativi. Queste pagine potrebbero essere piene di gergo del marketing o vendite e non avere il contenuto di cui hai bisogno per posizionarti. La tua migliore strategia sarà creare il contenuto che tu sai essere richiesto. Questo significa avere una strategia di contenuti in ordine per creare nuove pagine allineate all’intento di ricerca.

    In altri casi, cosa dovresti fare è invece aggiornare contenuti esistenti non legati al brand che stanno già funzionando bene. Dovrai essere sicuro che il contenuto sia allineato a ciò che le persone stanno cercando e ciò di cui stanno parlando le altre pagine in cima. Rendi migliore il tuo contenuto cercando nella tua azienda gli esperti in materia ed ottieni i loro suggerimenti; il tipo di suggerimenti che gli altri contenuti non stanno trattando.

    Un metodo comune per dare priorità ai contenuti è cercare le opportunità più facili, come le pagine classificate nelle posizioni 6–10 o 11–20 per le loro parole chiave primarie. Potresti essere in grado di migliorare velocemente il contenuto di queste pagine per posizionarsi più in alto ed avere maggior traffico. Usa Google Search Console o il report Parole Chiave Organiche su Site Explorer per trovare le pagine che rientrano in categoria.

    3 underperforming pages 1

    Creare contenuti

    Quando crei contenuti, trova un processo che funzioni al meglio per la tua azienda e per i creatori di contenuti. Mi piace parlare con gli esperti o intervistarli per avere i loro segreti professionali. Mi assicuro anche di guardare a cosa le persone cercano di un argomento e di cosa trattano le altre pagine. Avrai probabilmente un team di persone che crea il contenuto, e dovrai essere in grado di valorizzarli per fargli fare da soli il processo. In alternativa, puoi fornirgli uno schema semplice da capire o un sommario del contenuto che copre ciò che ti aspetti di trovare nell’articolo.

    Se i tuoi dipendenti vogliono scrivere contenuti, devi trovare un modo per aiutarli a farlo. Loro sono i tuoi esperti, e mentre il contenuto che creano potrebbe richiedere delle modifiche, le informazioni da questi dipendenti hanno valore e potrebbero non essere disponibili altrove. Se i tuoi esperti non hanno tempo di scrivere contenuti, un’altra opzione è intervistarli. Molte persone sono solitamente contente di dare dei consigli verbali rapidi, che puoi quindi usare nel tuo contenuto.

    Mi piace iniziare dalle pagine migliori dei miei concorrenti invece che dall’iniziare dalla ricerca di un elenco di parole chiave. Se esporti e unisci questi dati, otterrai un elenco del contenuto di maggior successo dei tuoi concorrenti, e puoi iniziare con il contenuto che già sai funzionare e probabilmente sta già portando valore al competitor. In ogni team in cui ho lavorato, che sia dedicato al prodotto o al marketing, adora vedere questi dati. Lo puoi trovare nel report Pagine migliori su Site Explorer.

    4 top pages 1

    Creare contenuti dovrà essere semplice, ripetibile, e scalabile, e dovrai trattare quanto più possibile del tuo viaggio dell’utente. Ricordati che il contenuto è per le persone, quindi dovresti essere presente per le diverse cose che stanno cercando. Renditi utile, rilevante, mostra la tua esperienza, e sarai probabilmente l’azienda con la quale il potenziale cliente vuole lavorare assieme.

    Una cosa che mi piace usare con i team di contenuti era l’esercizio di ordinamento delle schede. Prendi i dati che stai cercando di cosa cercano le persone e di cosa stanno parlando le pagine in cima alla classifica, e mettili in un elenco di schede. Lascia agli editori di contenuto ordinarle in un modo che per loro funziona. Raggrupperanno i tuoi dati in argomenti e sottoargomenti ed arriveranno alle sezioni di contenuto o pagine che dovrebbero scrivere. Questo aiuta ad insegnare alle persone nel fare l’attività da soli, e non c’è una risposta giusta o sbagliata su come devono essere organizzate. Puoi anche far vedere come le prime pagine stanno gestendo questa informazione come conferma che ciò funzioni.

    Un altro consiglio sulla creazione di contenuti è la traduzione di contenuti di successo. Molte grandi aziende operano in molti paesi ed in molte lingue diverse. Se hai un contenuto che sta funzionando bene in una lingua, probabilmente lavorerà bene anche in un altra lingua. Abbiamo iniziato da poco a farlo con il nostro contenuto. Anche se abbiamo allocato risorse minime per questo processo, vediamo già i risultati.

    5 organic traffic spanish blog 1

    Un consiglio finale è cercare quali canali promozionali sono disponibili per te attraverso gli altri team. Per esempio, i team social possono promuovere il nuovo contenuto, e il team delle sponsorizzate lo può spingere con le pubblicità o sindacazione. Assicurati anche di allocare del budget per la promozione del contenuto.

    Sindacazione del contenuto

    Con siti web molto grandi, potresti incontrare qualcosa che potresti non aver visto in precedenza: la sindicazione dei contenuti. La sindicazione dei contenuti avviene quando uno o più siti di terze parti ripubblicano una copia esatta del contenuto che in origine è apparso altrove. Succede spesso con il contenuto delle notizie, anche se, ad essere onesti, ogni sito famoso avrà chi cattura le informazioni e probabilmente una strategia di sindicazione a pagamento. Ci sono molti benefici dalla sindicazione, incluso l’aumento della portata. Leggi il nostro articolo sulla sindicazione dei contenuti per saperne di più e conoscere come seguire le buone pratiche.

    Molto link building avviene senza la SEO di livello aziendale. Le aziende sono spesso molto attive e fanno cose diverse. Puoi vedere pubblicità TV, ascoltare pubblicità radio, avere molti nuovi contenuti. Puoi ci sono le pubbliche relazioni, i social media, la pubblicità a pagamento, la sindicazione dei contenuti, eventi, partnership aziendali, influencer, pubblicità delle celebrità, programmi di affiliazione, ed altro. Molti link avverranno probabilmente senza il tuo intervento, ma puoi guidare molti dei team incaricati di questi canali fornendo le migliori pratiche da adottare.

    Link esterni

    Se avrai dei progetti di link building, potresti avere delle vittorie facili. Uno dei miei preferiti è rivendicare semplicemente i link che stanno già puntando verso il nostro sito con un redirect alle pagine che ora hanno il 404.

    Site Explorer > tuodominio.com > Pagine > Migliore per Link > aggiungi filtro HTTP “404 not found” > reindirizza queste pagine verso pagine attive rilevanti.

    6 bbl 404 1


    Citazioni al brand senza link, oppure citazioni dai migliori dipendenti, sono un’altra facile vittoria. Le aziende tendono a parlare un bel po’, ed ognuna di queste citazioni offre un’opportunità di ottenere un link. Anche se all’inizio non c’è un link, non fa male a nessuno chiederne uno. Puoi usare Content Explorer per trovare queste citazioni nel web, e poi il filtro incluso per evidenziare domini senza link e affinare le citazioni prive di link.

    7 unlinked mentions ce 1

    Potresti anche trovarti a lavorare con siti esterni come le piattaforme di recensioni o aggregatori. Molti di questi potrebbero essere un costo, e i link non sempre passano del valore. Ma possono essere incredibili per l’esposizione. Questi siti sono posizionati per molti termini rilevanti, e molti altri professionisti nel settore staranno leggendo i loro report. In molti casi, se non ne sei incluso, potresti non essere preso in considerazione per l’acquisto.

    Puoi usare Site Explorer per controllare i link dei tuoi concorrenti ed anche i domini referring. Puoi controllare al loro profilo link per intero o anche al loro profilo link recente per vedere come stanno ottenendo o creando i loro link. Con questi dati, puoi anche determinare se c’è qualcos’altro che potresti fare per la link building.

    8 new rds 1

    Hai una quantità quasi illimitata di opportunità di link building come grande azienda. Tutto dipende dal tuo budget e dalla tua immaginazione, ma quando le persone mi chiedono della differenza più significativa nella link building a livello di grande azienda, dico solitamente che è l’acquisizione. Il modo più facile per posizionarsi per qualcosa di nuovo è comprare una azienda che già è posizionata bene per i tuoi termini obiettivo. Non solo aggiungi nuovi prodotti/servizi o nuove funzionalità ai tuoi prodotti, ma anche erediti il contenuto esistente, che è probabilmente parte del motivo per cui l’azienda acquistata era già di successo.

    Grazie a queste acquisizioni o con altri siti web che la tua azienda potrebbe controllare, hai anche delle opportunità per ottenere maggiori link. Dove ha senso farlo, dovrai aggiungere dei link tra questi siti web. In sostanza dovrai consolidare il contenuto in un sito, ma non è sempre possibile. Anche se lo è, potrebbe non succedere in un periodo di tempo ragionevole, quindi dovrai nel frattempo aggiungere link tra i siti.

    Link interni

    Ho sempre trovato che i link interni sono un metodo importante per aiutare le pagine a posizionarsi più in alto. Anche questi link potrebbero essere difficili da ottenere in un ambiente di grande azienda. A volte persone diverse sono responsabili per sezioni diverse del sito, e i link interni potrebbero rivelarsi dispendiosi in termini di tempo.

    Oltre ai problemi di natura politica, il processo di link interni potrebbe essere un po’ complicato. O devi conoscere bene il sito e leggere le varie pagine cercando opportunità di link, o puoi seguire un processo che coinvolge molte raccolte e scansioni per trovare le opportunità.

    In Ahrefs, lo abbiamo reso semplice, scalabile ed accessibile così ognuno può trovare queste opportunità. Abbiamo un report delle opportunità di link interni in Site Audit che consiglia link interni dove sono appropriati.

    C’è una guida nel report stesso che spiega come funziona.

    9 internal link opportunities how to use 1

    Consiglio anche di cercare opportunità di usare migliori testi ancora per i link. E’ frequente per i creatori delle pagine l’uso smodato di testi ancora generici come ‘scopri di più’, ‘leggi di più’, o ‘clicca qui’. Puoi vedere l’uso di questo tipo di copy generico nel report Backlink interni nel Site Explorer.

    10 internal backlinks 1

    Penalizzazioni

    Non sono sicuro di aver mai visto un grande sito web che non abbia avuto almeno un paio di penalizzazioni l’anno. Mentre ciò potrebbe sorprendere molte persone, succede perché molti di questi siti hanno persone che abusano dei caricamenti o delle sezioni di contenuti generati dagli utenti dove le persone inseriscono link di spam. Non è di solito un problema perché le penalizzazioni di solito impattano solo parti del sito. Tuttavia, alcuni siti web hanno avuto problematiche ben maggiori. Quando questo succede ai brand molto conosciuti, la notizia finisce nella cronaca.

    SEO tecnica

    I siti delle grandi aziende possono avere infrastrutture complesse e molti sistemi datati in uso. Ci potrebbero essere molti team diversi responsabili per mantenere tutto, il che significa che l’ambiente tecnico e l’ambiente politico possono essere in conflitto. A volte le pagine o le sezioni del sito avranno dei problemi che non saranno mai sistemati perché farlo diventa molto costoso.

    Un errore può portare milioni di pagine fuori dall’indice o escludere un intero sito dai risultati di ricerca. Ci sono molte parti in movimento, molte cose che possono andare male, e molte volte in cui dovrai scegliere per l’opzione meno peggio. Non avrai controllo di tutto. Fai solo il meglio che puoi e quando ne hai l’opportunità, fai la miglior scelta che puoi a prova di futuro.

    Quando ti concentri nei progetti tecnici, avrai probabilmente un numero illimitato di cose che reclamano la tua attenzione. Devi imparare a dare priorità alle attività e focalizzarti nei problemi maggiori. Anche se sarebbe ottimo avere tutto tecnicamente perfetto, non è davvero realistico. Una delle cose che mi piacciono del Site Audit di Ahrefs è che puoi scegliere di ignorare i problemi che non ritieni importanti.

    11 site audit warnings 1

    Nell’ambiente delle grandi aziende, probabilmente potrai contare su molti team per poter svolgere i compiti. Dovrai essere opportunistico ed aiutare molti team con il loro calendario, quando sono pronti a partire, ma non significa che non ti puoi preparare per loro in tempo. Dovrai scoprire come questi team lavorano, i loro processi e strumenti, e le opportunità che potresti avere di interagire con loro come le chiamate scrum, le chiamate di team, o gli appuntamenti in ufficio dove potrai partecipare. Se puoi essere molto chiaro nella tua comunicazione con il team, renderà il tutto molto più facile. Impara a compilare i ticket nel loro sistema di project management in modo tale da comunicare il problema, il risultato atteso, ed il valore dell’implementazione dei cambiamenti.

    Un consiglio finale è che se non sembra tu stia facendo dei progressi nei progetti, prova a vendere i cambiamenti che vuoi vare come un test A/B. Molte aziende vogliono fare maggiori test, e puoi “provare” i tuoi cambiamenti per valutarne l’impatto. Con un impatto misurabile, puoi sostenere per una soluzione più permanente.

    Idee per progetti

    Voglio elencarti alcuni progetti per aiutarti ad iniziare con la SEO tecnica in una grande azienda.

    1. Indicizzazione. Avrai probabilmente delle pagine indicizzate che non lo dovrebbero essere, e molte pagine non indicizzate che dovrebbero essere indicizzate. La canonicalizzazione è un altro problema da controllare per essere sicuri che la versione indicizzata della pagina sia quella corretta. Puoi anche aiutare ad identificare problematiche di sicurezza e fughe di dati guardando quali pagine sono state accidentalmente indicizzate.
    2. Reindirizzamenti. Trova pagine corrotte nel tuo sito che hanno dei link che puntano ad esse, e poi reindirizza tali pagine.
    3. A prova di futuro. Tutto quello che puoi fare che previene qualcosa dal rompersi in futuro o che previene processi o sistemi dal cambiare nuovamente in futuro val la pena lavorarci.
    4. Link corrotti. Trovali e sistemali.
    5. Velocità della pagina. Rendi più veloce il tuo sito web.
    6. Implementa il markup schema per avere maggior presenza nelle SERP.
    7. Aggiungi le sitemap. Io mi assicurerei che siano automatizzate. Creare manualmente una sitemap è raramente un uso intelligente del tuo tempo.
    8. Crea linee guida, liste di controllo, ed alberi delle decisioni. Di base, tutto ciò che può aiutare le persone a prendere la decisione corretta ti farà risparmiare del tempo in futuro.
    9. Monitoraggio del sito e verifiche automatizzate possono aiutarti ad identificare una problematica prima che entri nel sistema o in tempi molto rapidi dopo che lo ha fatto.
    10. Analisi dei file di log. Dico sempre che è un grande forse. I file log possono essere tecnicamente e politicamente complessi da avere ed archiviare, e costare molto. Devi stimare tempi e risorse da dedicare per vedere se il caso d’uso giustifica le risorse.

    Conclusioni

    Nella SEO per le grandi aziende c’è molta posta in gioco e molte opportunità. Non scoraggiarti se non stai facendo progressi. Cerca un altro metodo e non arrenderti, e farai dei progressi. Quando una azienda e le sue persone capiranno meglio la SEO, possono essere dominanti nel loro settore.

    In questo articolo, ho voluto condividere alcune delle mie esperienze nel mondo delle grandi aziende, ed alcune cose che ritengo possano aiutare. Spero siano informazioni di valore per qualcuno di voi lettori.

    Se hai dei consigli, esperienze da condividere o domande, fammelo sapere su Twitter.

    Tradotto da  Mauro Marinello