Introducing Ahrefs Webmaster Tools. Free SEO audits, backlink, and keyword data. Learn more →

Enjoyed the Read?

Don’t miss our next article!

12 Consigli Pratici SEO Per Aumentare il Traffico Organico

Joshua Hardwick
Head of Content @ Ahrefs (o, in parole povere, sono la persona che fa sì che ogni articolo pubblicato sul nostro blog sia EPICO). Fondatore @ The SEO Project.
    Molti elenchi di suggerimenti SEO sono abbastanza inutili. Ti dispensano dei consigli come ‘scrivi contenuto migliore’ e ‘migliora l’esperienza utente’, sommergendoti con centinaia di suggerimenti.

    Se hai già letto questo articolo nel passato, saprai che è un errore che abbiamo fatto anche noi.

    Prima della ripubblicazione, elencava oltre 200 suggerimenti SEO mediocri.

    1 200 seo tips old

    Quindi abbiamo deciso di riscrivere l’articolo focalizzandoci solo nei suggerimenti più decisivi che puoi fare in 15 minuti o meno.

    Ecco i suggerimenti SEO:

    1. Migliora il contenuto esistente con i sottoargomenti mancanti
    2. Invia email a tutti quelli che stai fornendo un link
    3. Aggiungi link interni alle nuove pagine
    4. Esegui una analisi annuale dei contenuti
    5. Ripubblica articoli del blog e video
    6. Rispondi a richieste rilevanti di HARO
    7. Sorveglia i backlink dei concorrenti per contenuti sottoperformanti
    8. Sistema le pagine con backlink corrotti
    9. Converti le immagini in backlink
    10. Installa un plugin per la cache
    11. Ottimizza per le ‘definizioni’ nel featured snippets
    12. Inserisci i tuoi video negli articoli rilevanti

    https://www.youtube.com/watch?v=73lj6m6Xulc&feature=emb_title

    Molte bozze alla prima versione non sono perfette. Avrai quasi certamente perso dei punti importanti, che possono ostacolare l’abilità della tua pagina di posizionarsi nei motori di ricerca.

    Ecco quindi cosa puoi fare:

    Incolla l’URL delle 2 o 3 pagine in cima alla classifica per la tua primaria parola chiave obiettivo nello strumento Content Gap. E poi inserisci l’URL della tua pagina al di sotto. Premi “Mostra Parole Chiave” per vedere le parole chiave per le quali una o più pagine in cima sono posizionate, e non la tua.

    Proviamo a farlo con il nostro articolo sui dati strutturati.

    2 content gap

    3 content gap results

    Sembra che una delle altre pagine in cima alla classifica si posizioni per ricerche correlate al come e dove inserire lo schema markup.

    Ma noi non ci posizioniamo per quelle parole chiave perché non parliamo di questo sottoargomento nel nostro articolo.

    Se volessimo rettificare questo problema coprendo l’argomento nell’articolo, probabilmente anche noi ci potremo posizionare per quelle parole chiave. E ancora meglio, nel farlo ci potrebbe aiutare a migliorare la posizione della nostra parola chiave principale perché Google vedrà che la pagina è più completa.

    I backlink sono un fattore di posizionamento importante, ma la link building può essere una rogna. Devi trovare i prospect, esaminarli, trovare le loro email, e poi in qualche modo convincerli a creare un link verso di te.

    Se sembra sconsolante, un modo più facile per iniziare è inviare delle email a tutti quelli ai quali stai facendo un link.

    Per esempio, in questo articolo consigliamo alcuni strumenti di link building.

    4 link building tool recommendations

    E’ abbastanza facile contattare i loro fondatori o marketing manager e fargli sapere del consiglio.

    Ecco come potrebbe essere per Buzzstream:

    Ciao [Nome],

    Sono un utente storico di Buzzstream e molto affezionato al vostro strumento. Voglio farti sapere che ti ho consigliato nel nostro ultimo articolo che riguarda gli strumenti di link building. Spero che riesca ad inviarvi dei meritati clienti.

    Saluti,

    Josh

    Nota che non dovresti chiedere per un link in questa email. Non è il punto di questo consiglio. Il punto è creare un contatto ed iniziare una conversazione. Se il tuo contenuto è unico e scritto bene, riceverai spesso dei complimenti. Questo porterà naturalmente a condivisioni e opportunità di link come guest post ed altre collaborazioni.

    I link interni sono backlink da una pagina del tuo sito web ad un’altra. Aiutano i visitatori a navigare da pagina a pagina, distribuiscono ‘autorità link’ attraverso il sito, e Google usa inoltre gli anchor text per capire il contesto.

    Il problema è che appena una pagina è pubblicata, avrà pochissimi o nessun link interno. Quindi se vuoi che la pagina abbia le migliori opportunità di posizionamento, ha senso aggiungerne qualcuno.

    Per trovare opportunità rilevanti, cerca su Google sito:tuositoweb.com “parola chiave”.

    Per esempio, se vogliamo aggiungere link interni per un articolo appena pubblicato sulle migliori pratiche SEO, cercheremo per qualcosa come sito:ahrefs.com/blog "migliori pratiche seo".

    5 internal link google search

    Ogni risultato qui sarà una pagina del nostro sito che contiene la frase “migliori pratiche SEO”.

    Se ci sono molti risultati rilevanti, installa la toolbar SEO di Ahrefs. Ti mostrerà in sovraimpressione le metriche SEO nei risultati di ricerca. Puoi quindi buttare un occhio sui Rating URL di ogni pagina per dare priorità di aggiunta di link interni dalle pagine con maggiore autorità.

    6 internal link ahrefs toolbar

    Ecco una buona opportunità di link interno nel nostro articolo sul perché la SEO è importante:

    7 internal link opportunity

    Le analisi di contenuto riguardano l’analisi di tutte le pagine del sito web per vedere se devono essere mantenute come sono, aggiornate, consolidate, o cancellate.

    Seguendo la nostra ultima analisi dei contenuti del blog di Ahrefs, abbiamo cancellato 48 articoli del blog.

    Il nostro traffico è diminuito? No. E’ aumentato del 7,57%.

    Se il tuo sito gira su WordPress, il modo più semplice di eseguire una analisi dei contenuti è con il plugin gratuito di WordPress. Lo installi, segui le istruzioni, e ti darà suggerimenti da utilizzare per tutti i tuoi articoli e pagine.

    8 content audit

    IMPORTANTE. Si tratta di suggerimenti, non istruzioni. Dovresti verificare individualmente ogni pagina e non cancellare mai quelle importanti per la tua attività—anche se hanno valore SEO nullo o basso.

    Se non stai usando WordPress, usa le istruzioni e lo schema dei Fogli Google in questo articolo per fare la stessa cosa.

    Alle persone piacciono formati di contenuto diversi basati sulle proprie preferenze personali. Ad alcuni piacciono i video mentre altri preferiscono leggere. Quindi un modo facile per raggiungere un pubblico maggiore è riproporre articoli del blog in formato video.

    Per esempio, l’anno scorso, abbiamo pubblicato un articolo blog sul posizionarsi in cima a Google, che più tardi abbiamo riproposto come video.

    https://www.youtube.com/watch?v=Rm1MbJneLSI&feature=emb_title

    Come capire quali articoli del blog sono i migliori per la ripubblicazione?

    Se l’articolo ottiene già molto traffico organico, allora è un buon candidato per la riproposizione. Perché? Perché puoi inserire il video nell’articolo del blog per attrarre maggiori visite.

    Dovresti anche considerare di riproporre gli articoli di argomenti che le persone stanno cercando su YouTube.

    Per esempio, se cerchiamo la parola “local SEO” su Keywords Explorer di Ahrefs e selezioniamo il motore di ricerca su YouTube, vediamo che ottiene 500 ricerche mensili stimate negli Stati Uniti.

    9 local seo keywords explorer

    Ecco perché abbiamo riproposto l’articolo sulla local SEO come video.

    Riproporre articoli del blog in video può anche aiutarti a guadagnare spazi multipli nei risultati di ricerca Google nei carousel video.

    10 video carousel and organic

    HARO è un servizio che connette i giornalisti alle fonti. Registrarsi è gratuito e quando lo fai, riceverai delle email giornaliere con le richieste dai giornalisti.

    Per esempio, qui è Bankrate (DR 89) che cerca un esperto bancario per rispondere ad alcune domande sui Certificati di Deposito senza penalità:

    11 haro request

    Quando ricevi questa email, tutto quello che dovrai fare è verificare che tu risponda alle caratteristiche e rispondere alla email. Se usano la tua risposta nell’articolo, di solito riconoscono all’autore un backlink.

    Il problema di HARO è che spediscono 3 email al giorno. Dato che molte delle richieste non sono per te rilevanti, potrebbero essere troppe.

    Fortunatamente, questo problema è facilmente risolvibile con i filtri di Gmail.

    Ecco cosa fare:

    Dopo esserti iscritto ad HARO e inserito gli argomenti che ti interessano, vai su Gmail e fai click sulla barra di ricerca. Nel campo “Da”, scrivi haro@helpareporter.com, scrivi “[HARO]” nel campo “Oggetto”, e poi scrivi la parola chiave singola o multipla che vuoi controllare nel campo “contiene le parole”.

    11 gmail filters haro

    Poi, avvia la ricerca e controlla alcuni risultati per assicurarti che siano rilevanti. Se lo sono, fai click su “Crea filtro”.

    Poi avrai la possibilità di segnalarle come importanti, applicare etichette, oppure inoltrarle ad un altro membro del team che se ne prenderà cura.

    12 gmail filters haro

    Se non sei ancora posizionato al numero uno per la tua parola chiave target, potrebbe essere perché i concorrenti hanno maggiori backlink di alta qualità. Puoi capire se questo è il caso con il SERP checker gratuito di Ahrefs.

    Se le pagine che ti superano hanno più siti web con link ad esse (domini referring), allora potrebbe essere questo a bloccarti.

    13 keyword research backlinks

    Un modo per iniziare a sistemare questa cosa è controllare le persone che creano link a contenuti che hanno meno merito, e provare a creare invece dei link verso di te.

    Come? Primo, apri alcune pagine che si posizionano in cima con i backlink e cerca le informazioni sbagliate, mancanti o imprecise (che invece sono coperte dal tuo contenuto). Stai cercando essenzialmente delle aree dove la tua pagina supera le loro.

    Per esempio, l’elenco di Moz degli operatori di ricerca di Google ha migliaia di link, ma mancano moltissimi operatori come define:, cache:, e site:.

    14 competing post

    Con questa informazione, il prossimo passo è creare un nuovo avviso di backlink negli avvisi di Ahrefs. Incolla la URL dei tuoi concorrenti, imposta lo Scopo su “Nuovi backlink” e la frequenza di avvisi a giornaliera o settimanale.

    15 backlink alert

    Guarda ad ogni email di avviso per link che meriteresti di più rispetto ai tuoi concorrenti.

    Per esempio, questa pagina ha recentemente creato un link all’elenco di operatori di Moz mentre parlava dell’operatore site:, anche se Moz non elenca l’operatore nella loro pagina:

    16 backlink email alert

    Siccome avrebbe molto più senso per loro far riferimento alla nostra pagina, potrebbe aver senso contattarli per vedere se possono considerare il cambio di link.

    I backlink a pagine inesistenti sono effettivamente sprecati. Non stanno aiutando la pagina a posizionarsi perché non esiste più, e probabilmente non aiutano neanche le altre pagine.

    Come fai a sapere se hai backlink corrotti?

    Filtra le pagine 404 nel report Best by Links nel Site Explorer di Ahrefs.

    17 bbl 404

    Se ci sono delle pagine con domini referring, allora questi backlink sono corrotti.

    Ci sono 3 modi per sistemarli:

    • Ripristina: Se la pagina inesistente è stata cancellata per errore, rimettila. Tutti i backlink punteranno ad una pagina funzionante.
    • Redirect: se una pagina inesistente esiste in un nuovo URL, reindirizza il vecchio URL al nuovo. Se la pagina vecchia non esiste più, ma hai una pagina simile nel tuo sito, reindirizza qui il vecchio URL. Leggi questo per imparare a fare i redirect.
    • Richiedi un cambio di link: Se qualcuno commette un errore mentre si collega alla tua pagina (es, aggiungono uno spazio alla fine dell’URL), allora è il caso di contattarli per farglielo sapere.

    Ricordati che vale la pena sistemare questi problemi se una pagina inesistente ha backlink di alta qualità. Se non è così, quasi sempre si può lasciare come 404.

    Puoi controllare la qualità dei backlink di una pagina con il report Backlink.

    Per esempio, questo URL inesistente ha un paio di backlink:

    18 two dead links

    Ma se guardiamo ai backlink attuali, vediamo che sono scarsi e non dobbiamo preoccuparci:

    19 low quality backlinks

    Dall’altro lato, se un URL inesistente ha alcuni backlink di alta qualità, allora vale la pena eseguire un reindirizzamento:

    20 good backlinks

    Se hai illustrazioni o infografiche personalizzate nel tuo sito, è molto probabile che gli altri le utilizzeranno nei loro contenuti.

    Per esempio, ecco un grafico dal nostro articolo sulle parole chiave a coda lunga in un altro blog:

    21 image embed

    Molto spesso, le persone creano un link verso la fonte dell’immagine quando usano le tue immagini, ma non sempre. Questo è un caso. Se controlliamo il codice sorgente della pagina, non ci sono link verso ahrefs.com.

    22 no link image

    Un altro problema comune è dato dalle persone che creano un link diretto all’immagine invece della pagina dalla quale proviene.

    Per esempio, se controlliamo il codice sorgente di un’altra pagina dove viene mostrata questa illustrazione, hanno un collegamento al file PNG.

    22 image embed png link

    Nessuna di queste situazioni è ideale. Se trovi persone che lo fanno, vale la pena contattarle e chiedere gentilmente di aggiungere o sistemare il link della fonte.

    Ma come trovi innanzitutto le persone che usano le tue immagini senza le giuste attribuzioni?

    Un metodo è fare click con il tasto destro ad una immagine del tuo sito, e premere “Cerca l’immagine su Google”.

    24 search google for image

    Controlla i risultati per vedere se ti hanno creato dei link verso di te. Se no,contattali.

    Ecco un altro metodo:

    Incolla il tuo sito web nel Site Explorer di Ahrefs, vai al report Backlink, e cerca per i link con .png o .jpg nell’URL del backlink.

    Screen Recording 2020 08 10 at 02.18 pm

    Se lo facciamo per il blog di Ahrefs, vediamo centinaia di siti con link diretti alle immagini.

    25 png search

    Nota a margine.
    Site Explorer trova solo istanze dove le persone hanno creato link ai file delle immagini invece che alle pagine. Non troverà siti che hanno usato le tue immagini senza alcun link verso di te.

    Avere la cache aiuta a velocizzare il tuo sito web per i visitatori, e ci sono un paio di motivi per il quale questo è importante:

    Primo, la velocità della pagina è un fattore di posizionamento sia su mobile che su desktop.

    Secondo, la probabilità che un visitatore esca aumentano al crescere del tempo di caricamento della pagina.

    26 bounce rate probability google

    Anche se sono molti i fattori che influenzano la velocità della pagina, l’installazione di un plugin cache è una cosa vincente facile e veloce e richiede solo un paio di minuti.

    Per farelo in WordPress, vai al backend, e poi vai a:

    Plugins > Aggiungi nuovo > cerca “WP Super Cache” > Installa > Attiva

    Screen Recording 2020 08 18 at 06.06 pm

    Per finire, vai alla pagina delle impostazioni del plugin e assicurati che la creazione della cache sia attiva.

    Screen Recording 2020 08 18 at 06.08 pm

    Molte ricerche di definizioni mostrano un featured snippet come questo:

    27 featured snippet

    Google prende questa informazione da una delle pagine in cima al posizionamento. In questo caso, arriva dal nostro articolo del blog sulle SERP.

    Ma veniamo al punto: se non abbiamo una definizione nella nostra pagina, non c’è modo di poter apparire in quello snippet. Google sa che chi cerca vuole una definizione, quindi la prenderà da una pagina che ha quell’informazione.

    Quindi ecco cosa puoi fare:

    Inserisci il dominio su Site Explorer di Ahrefs, vai al report Parole Chiave Organiche, e filtra i primi 10 per posizionamento con i featured snippet.

    Screen Recording 2020 08 10 at 02.34 pm

    Poi, filtra per le parole chiave “cos’è” e “cosa sono” usando il filtro Includi.

    Screen Recording 2020 08 10 at 02.35 pm

    Guarda nei risultati e assicurati che ci sia una definizione rilevante in ogni pagina.

    Per esempio, siamo posizionati al nono posto per “cos’è il guest blog”…

    28 what is guest blogging

    … ma non c’è modo di ottenere lo snippet perché in quella pagina non c’è la definizione:

    29 no definition

    Aggiungendo una definizione chiara a quell’articolo, c’è una possibilità che possiamo posizionarci nel featured snippet ed ottenere maggior traffico.

    Lettura raccomandata: Come Ottimizzare per i Featured Snippet di Google nel 2020

    Hai mai notato che c’è una scheda “Video” nella ricerca Google?

    30 videos tab

    La cosa interessante di questa scheda è che non ti fa vedere solo video di YouTube. Mostra anche pagine dai risultati di ricerca che includono video rilevanti.

    Per esempio, guarda alla scheda Video per “marketing affiliazione”:

    31 affiliate marketing videos blog

    Il primo risultato è questo video, che abbiamo caricato su YouTube:

    https://www.youtube.com/watch?v=W‑nbsnXtSZI&feature=emb_title

    Ma il risultato non ti porta al video YouTube. Ti porta al nostro articolo sul marketing di affiliazione, dove abbiamo incorporato quel video.

    Screen Recording 2020 08 10 at 02.41 pm

    Se controlliamo i dati su Google Search Console, vediamo che i nostri video incorporati sono responsabili per l’invio di circa 46.000 visite nei precedenti 3 mesi.

    32 gsc clicks

    A dire il vero, si tratta di una piccola percentuale del nostro traffico di ricerca organico (appena il 2%), ma sicuramente non ci lamentiamo dei 15.000 visitatori extra al mese ottenuti con questo piccolo sforzo.

    Inoltre, se il tuo sito è in una nicchia molto visuale come le ricette, vedrai probabilmente una crescita ancora maggiore.

    Conclusioni

    Nessuno di questi suggerimenti dovrebbe richiedere più di 15 minuti. Potresti implementarli tutti in 3 ore. Non è molto, considerando l’impatto che potrebbero avere.

    C’è di più che potresti fare per aumentare il traffico? Certamente. Leggi questo per altre idee.

    Domande sui suggerimenti qui sopra? Contattami su Twitter.

    Tradotto da  Mauro Marinello