Come Migliorare l’Autorevolezza del Tuo Sito (e il suo Domain Rating)

Avatar
Head of Content @ Ahrefs (o, in parole povere, sono la persona che fa sì che ogni articolo pubblicato sul nostro blog sia EPICO).
Statistiche dell'articolo
  • Siti linkanti 2
Dati dal Content Explorer

Mostra quanti siti web stanno linkando a questo contenuto. Come regola generale, più sono i siti che ti linkano, più in alto ti posizionerai su Google.

Mostra la stima del traffico organico mensile di questo articolo in base ai dati di Ahrefs. Il traffico organico reale (come mostrato da Google Analytics) è solitamente maggiore di 3-5 volte.

Il numero di volte che questo articolo è stato condiviso su Twitter.

    Se vuoi posizionarti in testa ai risultati di ricerca su Google e ottenere più traffico organico, hai probabilmente letto che aumentare l’autorevolezza del tuo sito web è la soluzione.

    Nonostante sia vero che migliorare l’autorevolezza del sito non è mai un peccato, focalizzarsi semplicemente sui punteggi dati dai tool non dovrebbe essere il tuo obiettivo principale.

    Quello su cui dovresti concentrarti, invece, è quello che permette a tale punteggio di salire: ottenere link di qualità da siti autorevoli.

    In questa guida imparerai:

    https://www.youtube.com/watch?v=cl1Ch9ARdQs

    L’autorevolezza di un sito è una metrica che viene prodotta dai vari tool per la SEO. Misura in maniera relativa la forza del profilo backlink di un sito messa a confronto con quella di ogni altro sito presente nell’indice.

    Più o meno ogni tool per la SEO ha una metrica simile, ma il nome ed il modo in cui viene calcolata variano.

    Noi di Ahrefs, utilizziamo una metrica chiamata Domain Rating (DR) per calcolare l’autorevolezza di un sito web.

    Come la maggior parte delle metriche che valutano l’autorevolezza, anche la nostra va da una scala che parte da 0 e arriva a 100.

    Nota a margine.
    Puoi controllare l’autorevolezza del tuo dominio utilizzano il nostro website authority checker gratuito. 

    È molto importante è capire che la scala utilizzata per calcolare il Domain Rating è logaritmica. Questo significa che è molto più difficile andare da DR 69 a 70 piuttosto che che da DR 9 a 10.

    Un buon modo per capire meglio questo concetto è quello di pensare ai punteggi assegnati nei videogiochi.

    Di solito cominci come “Recluta”, e potrebbero volerci poche ore per ottenere il rango di “Soldato”. Passare però al livello successivo potrebbe richiedere mesi di gioco, e solo i giocatori più dediti ce la faranno a diventare “Generali”.

    Trattandosi di una scala logaritmica quindi, un punteggio DR 20 è “autorevole” più del doppio rispetto ad un sito DR 10.

    Prima di provare ad incrementare l’autorevolezza del tuo sito, devi capire come il Domain Rating viene calcolato.

    Vediamo quindi i 3 fattori principali che impattano il valore del Domain Rating:

    1. Il numero di siti che ti linkano
    2. Il Domain Rating dei siti che ti linkano
    3. Il numero di link in uscita del sito da cui ricevi il backlink

    1. Il numero di siti che ti linkano

    Su Ahrefs abbiamo una metrica chiamata referring domains. Si tratta del numero di siti che hanno un link verso il tuo sito o una delle sue pagine.

    Puoi vedere questa metrica analizzando qualsiasi sito con il nostro Site Explorer.

    1 referring domains

    Molte persone credono erroneamente che più alto è questo numero, più alta sarà la tua Domain Rating. In realtà consideriamo solo i link di tipo “follow” quando calcoliamo il DR. Link con attributi UGC, sponsored e nofollow non contribuiscono verso il punteggio DR.

    Inoltre ricevere più di un link da uno stesso sito non migliora la DR, in quanto prendiamo in considerazione il numero di domini linkanti, e non il numero totale di backlink.

    2. Il Domain Rating dei siti che ti linkano

    Chiunque può ottenere migliaia di backlink da siti di bassa qualità. Questo è il motivo per cui teniamo in considerazione anche il DR dei siti che ti linkano quando calcoliamo il tuo punteggio.

    Questo significa che ottenere link da siti con un alto valore DR può migliorare il tuo Domain Rating più di quelli con DR relativamente bassi.

    Un fatto interessante da notare è che se il DR di un sito che ti linka incrementa, lo fa anche il tuo.

    Ad esempio, se ottieni un link da un sito che oggi ha DR pari a 15, e il proprietario del sito lavora duro per migliorare l’autorevolezza, lo stesso link potrebbe poi arrivarti da un sito con DR 40. Di conseguenza anche se hai ottenuto solo quel link, il tuo punteggio DR aumenterà nel corso del tempo.

    Il concetto è che devi quindi cercare di costruire link da siti che mostrano potenziale, anche se il loro punteggio DR è basso al momento corrente.

    Come puoi giudicare il “potenziale” di un sito?

    Prima di tutto controlla i loro contenuti. Se pubblicano pezzi di alta qualità, ci sono più probabilità che loro stessi riceveranno più link man mano che il sito cresce.

    In secondo luogo, verifica la crescita del loro profilo backlink con il Site Explorer di Ahrefs. Se il grafico dei referring domain mostra una curva in crescita, con molta probabilità continuerà in quella direzione, migliorando il proprio DR nel corso del tempo.

    2 rds graph

    3. Il numero di link in uscita del sito da cui ricevi il backlink

    Poniamo caso che tu riesca ad ottenere due link di tipo “follow”: uno da “The Guardian” ed un altro da “IMBD”. Entrambi hanno lo stesso score DR, ma quale contribuirebbe ad aumentare maggiormente il Domain Rating del tuo sito?

    La risposta è che dipende dal numero di siti che loro stessi linkano con almeno un link di tipo “follow”. Più link in uscita ha un sito, meno quei link passeranno valore.

    Verifichiamo il numero di domini linkati da ognuno di questi siti e filtriamo per tipologia “follow”.

    3 guardian linked domains

    4 imdb linked domains

    Sembra che The Guardian linki a circa 50 volte più siti di IMBD (272,218 vs. 5,256). Di conseguenza, un link da IMBD aumenterebbe il tuo Domain Rating di più rispetto ad un link a The Guardian.

    Vediamo quanto sarebbe grande questa differenza in termini di DR.

    Questo sito ha un solo dominio linkante, ed è proprio IMBD. Il suo punteggio DR è di 34.

    5 one rd imdb

    Questo sito ha anch’esso un solo dominio linkante, ma è The Guardian. Il suo punteggio DR è di 1.5.

    6 one rd guardian

    È cruciale notare che questo non significhi che tutti i link che arrivano da IMBD siano più “autorevoli” di quelli che arrivano da The Guardian. Ci sono molti altri fattori che contribuiscono all’efficacia di un buon backlink.

    Ottieni più link di tipo follow verso il tuo sito e il tuo Domain Rating crescerà. Non è un processo complicato. Tieni a mente che se il sito dal quale ottieni un link ha un basso DR, o linka a molti siti, l’incremento di Domain Rating che il tuo sito riceverà sarà trascurabile.

    È importante notare anche che costruire link verso pagine a caso non sempre aiuterà a migliorare il tuo posizionamento e di conseguenza il traffico organico. Dato che con molta probabilità il tuo obiettivo è proprio quello, dovresti concentrarti sul costruire backlink verso le pagine che vuoi posizionare su Google. Fare questo ha sicuramente un impatto più grande sul traffico organico e sul posizionamento rispetto al semplice incremento di DR.

    Abbiamo infatti studiato questa tematica a fondo. Il numero di link che una pagina riceve ha una forte correlazione con il traffico che questa riceve, molto più che il semplice DR del sito.


    Detto questo, costruire link verso ogni singola pagina che vuoi posizionare su Google non è sempre semplice.

    Ad esempio, sarebbe piuttosto complicato per un’azienda che si occupa di stampa ottenere link verso una pagina che vende biglietti da visita, in quanto non ci sono molti incentivi per farlo. Quindi, se stai avendo difficoltà…

    Ecco come puoi migliorare l’autorevolezza del tuo sito (e del dominio) in maniera sensata:

    1. Crea contenuti verso i quali le persone sono disposte a linkare
    2. Contatta siti pertinenti e autorevoli
    3. Sfrutta l’internal linking per migliorare “l’autorevolezza” delle pagine più importanti

    1. Crea contenuti verso i quali le persone sono disposte a linkare

    Il che significa che devono essere in linea con questi 3 attributi:

    Non-commerciale

    Le persone sono maggiormente disposte a linkare verso pagine che non hanno come unico scopo quello di monetizzare. Questo è il motivo per cui è difficile ottenere link verso una pagina di vendita e siti di affiliazione.

    Utile

    Ci sono principalmente due modi per creare qualcosa di utile.

    Il primo, è di creare qualcosa che porti un vantaggio. Pensa ad articoli di blog, calcolatori e più in generale tool gratuiti. Il nostro backlink checker gratuito è un ottimo esempio. Ha infatti attirato link da oltre 1,850 domini.

    7 free backlink checker referring domains

    The second is to create something with citability. Think stats, studies, and unique ideas that bloggers and journalists will reference when making a point. Il secondo modo, è di creare qualcosa che sia citabile. Cose come studi e idee uniche che giornalisti o anche altri blogger potrebbero utilizzare come fonte.

    Il nostro studio che spiega quanto tempo serve per posizionarsi su Google è un ottimo esempio che ha ottenuto link da oltre 880 diversi domini.

    8 ranking in google study referring domains

    Ha uno storico in termini di acquisizione di link

    Installa la toolbar SEO di Ahrefs, cerca su Google la tematica sulla quale vuoi scrivere un contenuto e guarda poi al numero di link che le pagine meglio posizionate ottengono.

    9 page rds interest calculator

    Se hanno un buon numero di link, è un forte segnale che si tratta di un argomento che si presta bene ad essere linkato. Ti stai chiedendo perchè? Il motivo è che storicamente queste pagine sono state in grado di attrarre link.

    Detto questo, assicurati di evitare argomenti che hanno un trend in declino.

    Ad esempio guarda alla pagine che si posizionano per “the dress illusion” (in italiano: “‘l’illusione del vestito”).

    10 page rds the dress illusion

    Indubbiamente i siti che linkano a queste pagine sono molti, in quanto tematica molto popolare nel 2015. Se questi articoli venissero pubblicati di nuovo oggi, non otterrebbero così tanti link.

    Non riesci a trovare un argomento adatto?

    Vai nel Keywords Explorer, cerca una parola chiave e poi clicca sul report chiamato “All keywords”. Dovresti così vedere una valanga di idee per parole chiavi potenziali correlate a quella da te specificata.

    12 topical keyword research

    Aggiungi parole del tipo come, cosa, quando, perchè, come, guida, tool, calcolatore, statistiche e studio separate da una virgola nel filtro “Includi”. Clicca poi sull’opzione “Any word”.

    include filter ke

    Questo dovrebbe aiutarti a trovare argomenti utili e citabili.

    Infine, filtra le parole chiave in base al Keyword Difficulty (KD), in modo che abbiano un punteggio da 40 in su, per trovare argomenti che ottengono molti link. La logica dietro ciò, è che il valore di Keyword Difficulty è basato proprio sul numero di link da diversi domini che un sito riceve.

    13 high kd keywords

    Cerca quindi tematiche interessanti nel report, e crea poi il tuoi contenuto assicurandoti che si allinei al giusto search intent.

    2. Contatta siti pertinenti e autorevoli

    Avere dei contenuti ai quali le persone possono linkare è fantastico, ma nessuno lo farà a meno che sappia che il tuo contenuto esiste.

    Questo è il motivo per cui devi contattare siti e blog correlati.

    Ci sono sicuramente molti modi per identificare e trovare persone da contattare per ottenere un link, qui sotto te ne propongo 3 da cui cominciare:

    1. Persone che vengono menzionate nel tuo articolo
    2. Persone che hanno scritto articoli su una tematica simile
    3. Persone che hanno già linkato ad articoli su tematiche simili a quelle trattate nel tuo

    Per approfondire come trovare e contattare queste persone, ti consigliamo di leggere la nostra guida all’outreach.

    3. Sfrutta l’internal linking per migliorare “l’autorevolezza” delle pagine più importanti

    Se fai tuo il processo descritto qui sopra e ti assicuri di utilizzarlo correttamente, puoi aspettarti di incrementare costantemente l’autorevolezza e migliorare la SEO del tuo sito. Puoi poi utilizzare il metodo del Middleman per distribuire parte di quell’autorevolezza verso le pagine che vuoi posizionare.

    Per concludere

    Migliorare l’autorevolezza del tuo sito non dovrebbe mai essere il tuo obiettivo principale. Cerca invece ci concentrarti sull’ottenere link di alta qualità da siti rilevanti e autorevoli verso le pagine che vuoi posizionare. Il tuo Domain Rating aumenterà come naturale conseguenza del processo.

    Detto questo, i link non sono l’unico fattore di ranking su Google. Se il tuo obiettivo è quello di posizionarti meglio, leggi la nostra semplice guida.

    In alternativa, se non sei ancora posizionato come vorresti, leggi la nostra guida interattiva su come posizionarsi in prima pagina.

    Domande? Scrivimi su Twitter.

    Tradotto da Matteo Ginnetti, Consulente Digital Marketing.

    • Siti linkanti 2
    Dati dal Content Explorer