Come fare la ricerca delle keyword per i siti in affiliazione

Avatar
Head of Content @ Ahrefs (o, in parole povere, sono la persona che fa sì che ogni articolo pubblicato sul nostro blog sia EPICO).
Statistiche dell'articolo
  • Siti linkanti 2
Dati dal Content Explorer

Mostra quanti siti web stanno linkando a questo contenuto. Come regola generale, più sono i siti che ti linkano, più in alto ti posizionerai su Google.

Mostra la stima del traffico organico mensile di questo articolo in base ai dati di Ahrefs. Il traffico organico reale (come mostrato da Google Analytics) è solitamente maggiore di 3-5 volte.

Il numero di volte che questo articolo è stato condiviso su Twitter.

    La maggior parte delle persone approccia la ricerca delle keyword per l’affiliazione nel modo sbagliato. Cerca le parole chiave a bassa concorrenza, scrive un post del blog e poi ci mette dentro quanti più link di affiliazione possibili.

    Questo approccio tende a ottenere molto traffico, ma nessun clic, nessuna conversione e nessuna entrata.

    Fortunatamente, c’è una soluzione semplice: trovare parole chiave con molte ricerche per cui puoi posizionarti, che riguardano argomenti in cui puoi inserire naturalmente consigli sui prodotti.

    Il motivo per cui questo è importante si riduce all’intenzione di ricerca.

    Ad esempio, chi fa la ricerca “migliore proteina in polvere” probabilmente sta cercando un prodotto sul mercato ma vuole valutare i pro e i contro di ogni opzione prima di acquistare. Di conseguenza, è molto probabile che faccia clic sui prodotti affiliati linkati nel tuo post e li compri.

    Viceversa è improbabile che chi fa la ricerca “cosa sono le proteine in polvere” faccia un acquisto in tempi brevi. Probabilmente sta solo cercando un articolo scientifico o vuole sapere le differenze tra i vari tipi di polvere. È improbabile che faccia clic e acquisti i prodotti affiliati linkati.

    In questo post, imparerai a conoscere i quattro tipi migliori di parole chiave di affiliazione su cui puntare.

    1. Confronti generici
    2. Confronti di marca
    3. Recensioni di prodotto
    4. Parole chiave T&A

    Se hai visitato The Wirecutter, conosci già le parole chiave di confronto generico. Seguono il formato “miglior [nome del prodotto]”.

    Ecco alcuni esempi:

    • migliori passeggini
    • migliori fasce
    • migliori biberon

    È strafacile consigliare prodotti con post di questo tipo perché sono pensati per  confrontare i prodotti, e chi compie la ricerca entra nel mercato per acquistare quel tipo di prodotto in tempi brevi. Tu devi solo aiutarlo a decidere quale prodotto acquistare.

    Per trovare queste keyword, inizia a cercare una o due parole chiave generiche nel Keywords Explorer. Ad esempio, se il tuo sito recensisce prodotti per bambini, potresti cercare “neonato” e “bambino”.

    1 seed keywords

    Da qui vai sul report Phrase match per vedere tutte le idee di parole chiave che contengono una o più di queste parole, poi usa il filtro “Includi” per trovare le parole chiave che contengono anche la parola “miglior”.

    include filter keywords explorer

    In questo modo dovresti ottenere un sacco di idee su un argomento. Se ce ne sono troppe, potresti voler restringere il campo filtrando le keyword con un punteggio basso di Keyword Difficulty, ad esempio inferiore ai 10 punti.

    2 keyword difficulty filter

    Sappi solo che non dovresti puntare solo su parole chiave con KD basso, perché molte di queste keyword confrontano prodotti di basso valore, come le vaschette per il bagno dei bambini, lozioni e fasce. Anche se queste parole chiave possono aiutare a generare entrate, il singolo clic non renderà molto. Per questo motivo, ti consigliamo di andare anche a caccia di alcune parole chiave relative a prodotti con un prezzo più alto, ad esempio i seggiolini per auto.

    Naturalmente le parole chiave che confrontano gli articoli ad alto costo sono spesso più competitive, ma è possibile trovare quelle relativamente poco competitive cercando quelle che si rivolgono a una persona o a un bisogno specifico. Queste di solito seguono il formato “migliore [nome del prodotto] per [utente]”:

    • miglior seggiolino auto per auto piccole
    • miglior fascia per neonato
    • miglior passeggino da viaggio

    Per trovarli, inserisci alcuni articoli che hanno un prezzo elevato nel Keywords Explorer. Se il tuo sito tratta di prodotti per bambini, questi potrebbero essere “seggiolino per auto”, “passeggino” e “culla”.

    Da qui, vai al rapporto Phrase match e usa il filtro “Includi” per trovare le parole chiave che contengono le parole “migliore” e “per”. Ricordati di selezionare la scheda “tutte le parole”, in modo che entrambe le parole siano incluse.

    3 include filter

    Dovresti vedere un elenco di parole chiave che contengono almeno uno dei tuoi prodotti ad alto costo e le parole “migliore” e “per”.

    Tuttavia queste parole chiave non sempre hanno un basso punteggio KD, come avviene ad esempio per “miglior seggiolino per auto per bambini di 3 anni”, che ha un punteggio KD di 22. Però, se fai clic sul pulsante SERP, vedrai che ci sono molti risultati di ricerca diversi. Alcune pagine confrontano nello specifico i seggiolini per auto per i bambini di 3 anni, mentre altre confrontano in modo più ampio i seggiolini per auto.

    4 mixed serp pages

    Tuttavia noterai che la maggior parte dei post più specifici si posiziona con una bassa autorità del sito e pochi domini referring. Viceversa i post più ampi hanno più domini referring e provengono da siti con autorità superiore.

    5 serp domains

    Supponendo di mantenere il nostro post esplicitamente focalizzato sui seggiolini per auto per i bambini di tre anni, questo potrebbe essere un buon argomento.

    I confronti di marca sono parole chiave in cui chi compie la ricerca vuole confrontare le differenze tra due prodotti di marche diverse. Ad esempio:

    • beats studio wireless vs bose qc35
    • airpods vs airpods pro
    • galaxy buds contro airpods

    Queste keyword di solito hanno una domanda di ricerca più bassa, ma convertono molto bene perché chi fa la ricerca ha già ristretto la sua decisione di acquisto ad un paio di prodotti.

    Il modo più semplice per trovare queste keyword è quello di inserire un elenco di marchi in uno strumento di ricerca per parole chiave come il Keywords Explorer, quindi andare sul rapporto Phrase match e usare il filtro “Include” per trovare le parole chiave che contengono “vs” o “contro”.

    Ad esempio, se volessimo trovare dei confronti di marca tra passeggini, potremmo cercare marche come Bugaboo, City Select e Uppababy.

    6 stroller brands

    Se non ti viene in mente nessun marchio, controlla le categorie e i nomi dei marchi su un negozio online a tema. In questo caso, possiamo controllare la barra di navigazione su buybuybaby.com, dove c’è una categoria “Shop by brand” (“Acquista per marca”) che elenca una serie di marche popolari.

    7 ecommerce categories

    Dai nostri risultati nel Keywords Explorer, “uppababy cruz vs vista” sembra un buon argomento da tenere in considerazione, dato che questi passeggini costano da 500 a più di 1.000 dollari. E, se guardiamo la SERP, vediamo che molte pagine di alto livello provengono da siti con DR basso e hanno pochi domini di riferimento, quindi sembra che possano essere battuti abbastanza facilmente.

    8 low competition rankings

    Nota a margine.
    Se l’azienda che hai inserito produce diversi tipi di prodotti, ad esempio seggiolini per auto e biberon, allora sarebbe meglio usare nomi di modelli come “uppababy cruz” e  “uppababy vista” come seed keyword. 

    Le keyword di recensioni di prodotto sono quelle in cui vengono ricercate recensioni dettagliate dei singoli prodotti, ad esempio:

    • recensione bugaboo buffalo
    • recensione uppababy vista review
    • recensione babyjogger city select

    Si tratta di obiettivi perfetti per i siti in affiliazione, perché chi fa la ricerca di solito è molto vicino a fare un acquisto. Ha già fatto le sue ricerche e qualcosa su un particolare modello ha colpito nel segno. Ora vuole solo leggere un’analisi approfondita prima di fare clic su Acquista.

    Tuttavia, come per i confronti di marca, i volumi di ricerca per le recensioni dei prodotti tendono ad essere poco brillanti. Quindi se hai intenzione di impiegare tempo e denaro a comprare e recensire i prodotti, assicurati di scegliere quelli che la gente sta effettivamente cercando.

    Per trovarli, inserisci alcuni nomi di marca nel Keyword Explorer, vai al rapporto Phrase match, poi usa il filtro “Includi” per trovare le keyword che contengono la parola “recensione”.

    8 review keywords

    Poi ti rimane solo da valutare la difficoltà del posizionamento e recensire i prodotti per i quali pensi di poterti posizionare.

    Se vuoi posizionare le tue pagine su Google, avrai bisogno di un certo livello di autorità del sito e della pagina, il che significa ottenere dei backlink. Tuttavia, i tipi di parole chiave di cui abbiamo parlato finora sono commerciali, quindi è difficile ottenere link alle pagine che li riguardano.

    La soluzione consiste nell’occuparsi delle parole chiave T&A, sigla che sta per Trust e Authority. Si tratta di parole chiave che riguardano argomenti non commerciali, dove è possibile creare contenuti che educano e informano i visitatori.

    Ci sono due vantaggi principali nel dedicarsi a queste parole chiave:

    1. Guadagnare la fiducia del tuo pubblico. È più probabile che le persone si fidino dei tuoi consigli sui prodotti se in grado di dimostrare la tua competenza in materia.
    2. Costruisci l’autorità attraverso i link. Le persone sono generalmente più propense a linkare contenuti utili e non commerciali rispetto alle pagine che esistono per riempire le tue tasche.

    Per trovare le parole chiave T&A, inserire alcuni keyword seed nel Keywords Explorer, poi vai sul rapporto Domande per vedere i topic di tipo informativo. Se ad esempio prendiamo il nostro sito per bambini, le nostre keyword seed potrebbero essere genitori, bambini e neonati.

    Poi filtriamo le parole chiave con un punteggio di Keyword Difficulty alto, intorno a 40.

    9 ta keywords

    Facciamo così perché il punteggio Keyword Difficulty di Ahrefs è basato sul numero di siti che linkano alle prime 10 pagine. Quindi questo è un buon modo per trovare argomenti potenzialmente in grado di attrarre molti link.

    Infine cerca tra gli argomenti quelli che il tuo target di riferimento potrebbe trovare utili, controlla la SERP, quindi analizza i profili dei backlink delle pagine posizionate meglio per trovare quelli con backlink di alta qualità.

    backlinks

    Anche se la maggior parte dei visitatori di queste pagine non saranno pronti a fare un acquisto, si tratta comunque di keyword utili per la brand awareness. È anche possibile utilizzare il Metodo Middleman per dare rilevanza alle pagine che “portano soldi” aggiungendo link interni da pagine di T&A autorevoli.

    Impara come si fa in questo video:

    https://www.youtube.com/watch?v=433XlvMl508

    Considerazioni conclusive

    Ciò che abbiamo detto in precedenza dovrebbe darti abbastanza parole chiave per riempire il calendario di contenuti del tuo sito, ma trovare le parole chiave è solo metà della battaglia. Devi anche imparare a valutare la difficoltà di posizionamento in modo da poter scegliere gli argomenti migliori per il tuo sito.

    Impara come si fa nel nostra guida completa alla difficoltà delle parole chiave, o guarda questo video:

    https://www.youtube.com/watch?v=jSOq3ysvBk8

    Hai delle domande? Fammi un cenno su Twitter.

    Tradotto da Elisa Bruno.

    • Siti linkanti 2
    Dati dal Content Explorer