Quanto Spesso Google Riscrive le Meta Description ? (Nuovo Studio dei Dati)

Avatar
Marketer e scrittore di contenuti ad Ahrefs. Appassionato di SEO, aviazione, profumi, sushi e tacos.
Article stats
  • Linking websites 3
Data from Content Explorer

Shows how many different websites are linking to this piece of content. As a general rule, the more websites link to you, the higher you rank in Google.

Shows estimated monthly search traffic to this article according to Ahrefs data. The actual search traffic (as reported in Google Analytics) is usually 3-5 times bigger.

The number of times this article was shared on Twitter.

    Le meta description non sono un fattore di ranking, ma possono attrarre un maggior numero di click — e quindi incrementare il traffico del sito.

    Detto questo, probabilmente avrai notato come Google non sempre utilizzi la meta description specificata. Talvolta sceglie infatti uno snippet diverso preso dalla pagina.

    screenshot

    Se ti sei impegnato a creare una meta description accattivante, questo può essere davvero fastidioso.

    Ma quanto spesso accade ?

    Per scoprirlo abbiamo confrontato le meta description specificate con quelle effettivamente mostrate da Google su desktop per 20,000 parole chiave.

    Prima però un dettaglio interessante…

    Il 25.02% delle pagine meglio posizionate non ha una meta description

    Assurdo, vero?!

    Ecco il dettaglio in base alla posizione nei risultati di ricerca:

    Per chi se lo stesse chiedendo, il coefficiente di correlazione di Spearman è 0.28, un valore considerato piuttosto basso.

    Google riscrive la meta description nel 62.78% dei casi

    Si–Google riscrive la meta description per la maggior parte dei risultati di ricerca.

    Questo ci dice già parecchio, ma possiamo approfondire ancora di più la questione segmentando i dati…

    La percentuale scende al 59.65% per le parole chiave di tipo fat-head — ovvero con grandi volumi di ricerca–e sale al 65.62% per le long-tail – chiamate anche a coda lunga

    Abbiamo quindi ipotizzato che Google cambi la meta description più frequentemente sulle parole chiave di tipologia long-tail.

    Questa supposizione è basata sul fatto che solitamente i risultati in prima pagina si posizionino per centinaia di parole chiave, e le description specificate sono di solito scritte intorno alla parole chiava principale.

    Ad esempio, la nostra keyword target per questo post è “youtube keyword tools”—abbiamo quindi scritto la meta description attorno ad essa.

    Di conseguenza Google mostra la description da noi specificata nei risultati di ricerca per la nostra keyword target…

    4

    …ma non su alcune parole chiave di tipologia long-tail per le quali il nostro articolo si posiziona:

    3

    Questo accade perchè la meta description da noi specificata è meno pertinente per tali parole chiave long-tail. Ha quindi senso per Google scegliere uno snippet diverso.

    Ciò che abbiamo scoperto ci ha però sorpreso:

    Anche se è vero che ci sono più probabilità che Google riscriva la meta description per le parole chiave long-tail rispetto a quelle fat-head, la differenza non è sostanziale.

    Il mio sospetto è che il divario crescerà nel tempo man mano che Google diventa più bravo a capire l’intento di ricerca e di conseguenza riesca a mostrare uno snippet più attinente alla ricerca effettuata.

    Nota a margine.
    La nostra metodologia non è perfetta, in quanto non esiste un modo sicuro al 100% per distinguere le parole chiave di tipologia long-tail da quelle fat-head. Puoi approfondire qui.

    La probabilità che Google riscriva la meta description si abbassa leggermente quando questa viene troncata

    Google tronca le meta description eccessivamente lunghe.

    2 truncated meta description

    Ma questo influisce sulla probabilità che Google le rielabori ? In altre parole, le probabilità che Google scelga di generare uno snippet diverso, sono più alte quando la meta description è troppo lunga ?

    Diamo uno sguardo ai nostri dati:

    I risultati sono molto simili fra di loro. Google ha infatti rielaborato il 61.46% delle meta description eccessivamente lunghe ed il 63.69% di quelle nei limiti di lunghezza.

    Con nostra sorpresa, sembra quindi che mantenere la meta description nei limiti di lunghezza consentiti non influisca molto sulla probabilità che Google la rielabori o meno.

    Probabilmente questo dipende dal fatto che le meta description troppo lunghe sono particolarmente comuni. Il 40.61% delle description presenti sulle 192,656 pagine analizzate per questo studio erano infatti eccessivamente lunghe.

    Devi preoccuparti di scrivere le meta description ?

    Si. Le meta description pertinenti e ben presentate attraggono un maggior numero di click, vale quindi la pena scriverle—anche se in media vengono mostrate solamente il 37% delle volte.

    Detto questo, se il tuo sito è molto grande conviene dare priorità alle pagine che:

    • Ottengono già traffico organico
    • Sono state create per posizionarsi su Google
    • Hanno una maggiore probabilità di essere condivise sui social media (dove la meta description viene utilizzata per creare lo snippet in assenza dei tag OG)

    Adottare questo approccio dovrebbe portare al miglior impatto possibile con il minimo sforzo.

    Scrivetemi su Twitter se avete delle domande.

    Tradotto da Matteo Ginnetti, Consulente Digital Marketing.

    • Linking websites 3
    Data from Content Explorer